Riforma dei campionati, ecco la proposta della Lega Nazionale Pallacanestro

La Lega Nazionale Pallacanestro secondo Superbasket.it lavora all’ipotesi di ridisegnare la piramide dei campionati nazionali, passando nuovamente da 2 a 3 tornei nazionali dilettantistici al di sotto della serie A con il varo di un vero e proprio campionato di sviluppo riservato alla crescita degli Under 23.

L’idea, gradita al nuovo responsabile Nazionale del CNA Ettore Messina, sarebbe quella di stabilire l’obbligo di 6 Under 23 nell’attuale serie B che diventerebbe però il terzo campionato dilettantistico nazionale. Il quadro allo studio sarebbe quello di snellire la serie A2, passando dalle attuali 28 squadre a quota 24 e creare un campionato intermedio a 32 squadre (ma senza stranieri) dietro il primo torneo dilettantistico, che assorba le società più organizzate ed ambiziose – sul piano economico e logistico – dell’attuale serie B.

Il quarto livello a 48 squadre, sarebbe invece riservato allo sviluppo dei giovani, vincolando la normativa alla cancellazione della regola degli Under obbligatori in A2 per canalizzare gli atleti più interessanti in uscita dalle giovanili d’Eccellenza verso questo torneo-laboratorio. In tal modo diventerebbe una categoria attrattiva anche per eventuali club satelliti delle società professionistiche come avviene già in Spagna.

Puoi ricevere le ultime news sul basket a Firenze, prima di tutti unendoti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *