Fiorentina, non c’è storia. Per Udine è una passeggiata

Troppo in tutto la GSA Udine per questa Fiorentina Basket. Si commenta con estrema difficoltà una partita che di agonistico ha avuto ben poco. Per Udine la quinta giornata sarà ricordata come una amichevole a Firenze o poco più. Troppo il divario fra la squadra di Lardo e quella di Salieri. Il +35 finale evidenza tutta la differenza di stoffa che c’è fra le due realtà. Per la Fiorentina arriva la quarta sconfitta di fila, ancora più pronosticabile di quella di sabato scorso a Milano.

Impossibile abbattere una GSA versione Golia per la piccola Fiorentina-Davide. I soldi spesso non fanno la felicità, ma diciamo che rendono meno tristi. E così se schieri Vanuzzo, Poltroneri, Castelli, Pinton, Truccolo, Marchetti, queste giornate diventano facili da amministrare. Facili anche per la poca resistenza di una Fiorentina più scarica del solito. Le lacune, giornata dopo giornata, si palesano sempre di più. Il k.o. contro la fuoriserie GSA non può spaventare più di tanto, perché fra queste due realtà in questo momento c’è una categoria netta di differenza. Spaventa un po’ la prospettiva della stagione gigliata. Per rimettere in equilibrio la barca serviranno nuovi giocatori ed un girone di ritorno superlativo. Che se lo mettano in testa tutti, tifosi compresi.

Le nostre videointerviste ai coach: Salieri e Lardo.
Le foto della gara.

Facciamo cronaca del primo tempo. Udine parte trotterellando, con Marchetti che pasticcia in regia. A Lardo basta inserire nella contesa Pinton per vedere la squadra squadra scappare. Il 10/15 da 3 punti del primo tempo inquadra una sparatoria che fa vittime con la maglia bianca. Salieri prova anche la zona, archiviata dopo due triple dall’angolo di Poltroneri e Truccolo. +10 al 10’, +20 al 20’, +33 al 30’: basta questo. Offensivamente la Fiorentina è appesa a Tourè, che ha doti evidenti e leadership su cui puntare per cercare di ottenere la salvezza. Il resto della banda? Poco. Qualche canestro a partita andata di Giampaoli, la solita inconsistenza di Marusic ed il deserto dentro l’area. Forza e coraggio. Per riparlare di Udine dovrà trascorrere un intero girone.

Fiorentina Basket-GSA Udine 56-91

FIORENTINA BASKET: Tourè 23 (8/12, 1/4), Giampaoli 13 (5/9, 1/7), Marusic 7 (2/6, 1/5), Caroli 2 (1/5, 0/3), Di Giacomo 2 (1/2 da 2); Vignali 3 (0/1, 1/1), Lasagni 5 (1/1, 1/3), Facchino 1 (0/1 da 2), Baggio, Bojovic. All.: Salieri.

GSA UDINE: Marchetti 4 (1/1, 0/2), Truccolo 15 (1/3, 4/5), Poltroneri 14 (2/6, 3/4), Castelli 18 (4/5, 3/5), Vanuzzo 12 (3/4, 2/3); Pinton 12 (1/1, 3/6), Nobile 8 (1/2, 1/4), Ferrari 2 (1/4, 0/1), Maran 6 (2/2, 0/1), Norbedo (0/1, 0/1). All.: Lardo.

ARBITRI: Venturi e Miniati.
PARZIALI: 11-21, 27-47, 37-70.
NOTE – Tiri liberi: Fiorentina 5/9, Udine 11/15. Usciti per 5 falli: nessuno. Espulso: Vignali. Spettatori: 200.

All Comments

  • Sapevamo che il momento era
    difficile ma nonostante tutto facciamo del nostro meglio.E’ adesso che dovremo essere uniti e con la grinta nel bene o nel male forza Firenze Ultrà Firenze

    Stefano Giannattasio 26 Ott 2015 16:23 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter