Cadono le grandi, la classifica continua a compattarsi

Giornata scoppiettante l’ultima di serie B girone A, con la caduta delle due capolista e scalpi importanti in vari palazzetti d’Italia. Ad incominciare dall’anticipo della Fiorentina Basket contro la corazzata Allmag PMS Moncalieri, che non perdeva da otto partite consecutive. La squadra di Niccolai ha sovvertito il pronostico vincendo 83-73 e rimane una vera mina vagante, difficile da decifrare da quando è cambiata la panchina: per cui meglio non fare scommesse online o tradizionali contro i viola. Altra vittoria a sorpresa tra USE Computer Gross Empoli e Paffoni Omegna, che termina 49 – 47 con un punteggio bassissimo che premia i toscani. Moncalieri non perdeva dai primi di dicembre ed è caduta sotto i colpi di un ispirato Poltroneri oltre ad un ottimo contributo di Mazzucchelli, Bloise e Rosignoli; agli ospiti invece non è bastata la prova convincente di Smorto e di Conti oltre all’ottimo esordio del giovanissimo Guglielmo Caruso. Altra vittoria a sorpresa quella tra USE Computer Gross Empoli e Paffoni Omegna, che termina 49 – 47 con un punteggio bassissimo che premia i toscani. I padroni di casa mandano in doppia cifra Mariotti, Giannini e Bei, mentre ad Omegna non basta Gasparin da 16 punti e 9 rimbalzi oltre a Arrigoni che totalizza 13 punti, 16 rimbalzi ma anche 4 palloni persi.

Nel resto della giornata si accende la corsa play-off e play-out. La Coelsanus Robur et Fides Varese supera ENIC Pino Dragons Bk Firenze, infatti i fiorentini riescono a tenere testa ai varesini ma nell’ultimo quarto mollano letteralmente la presa, segnando appena 2 punti contro i 12 dei padroni di casa. Dalla panchina per la Robur si alza Santambrogio che segna 14 punti a cui aggiunge 3 assist, mentre per i gigliati non basta un super Giovanni Rugolo da 22 punti, molto preciso al tiro dal campo. La Virtus Siena vince tra le mura amiche un duro match contro Golfo Piombino, una partita terminata ad alto punteggio, dove prevalgono buone percentuali al tiro (tranne quello pesante per Piombino). Siena vince grazie ad una prova corale, visto i cinque giocatori in doppia cifra, capeggiati da con 21 punti e 23 di valutazione, oltre a Ferdinando Nasello che realizza una gran prova a tutto campo con 15 punti, 16 rimbalzi, 4 stoppate ed anche 5 assist e 33 di valutazione, decisamente l’MVP della partita. Per Piombino risponde il solito Bonfiglio con 21 punti, 8 rimbalzi e 5 assist anche se ha una mira spuntata da tre punti (1/5). Intanto continua a perdere Cecina, in caduta libera capitolando sotto i colpi di una rivitalizzata Bottegone. I pistoiesi siglano 44 punti soltanto grazie alla coppia Sirakov-Toscano che segnano 22 punti a testa, una grandissima prova balistica, con Bottegone che ha anche la meglio a rimbalzo. I cecinesi trovano una buona prestazione da Simone Lasagni, 17 punti e precisione da dietro l’arco con il 5/12, ma trovano anche 17 palle perse in tutta la partita: troppe che hanno dato occasioni in più agli avversari. San Miniato si impone nettamente con un sonoro +30 inflitto a Montecatini Terme 81 – 51, infine Gessi Valsesia supera Mamy Oleggio 94 – 83 e Domobasket cade in casa dove si impone Sangiorgese Basket.

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter