Fuga per Colle Val d'Elsa, in scia rimangono tre squadre e intanto i Jokers continuano a vincere
Altre notizie

Fuga per Colle Val d’Elsa, in scia rimangono tre squadre e intanto i Jokers continuano a vincere

Laurenziana alla terza vittoria di fila (foto Livio Zaccagna)
Fuga per Colle Val d’Elsa, in scia rimangono tre squadre e intanto i Jokers continuano a vincere
Francesco Guidotti

Dopo dieci giornate parte la prima fuga: Colle sconfigge a domicilio il BiancoBlu Affrico (49-66) infilando il decimo successo in altrettante gare. Adesso i ragazzi di coach Vertaldi hanno 4 punti di vantaggio sulla seconda, ovvero il Club Biancoverde (vincente in una gara a senso unico contro una decimata Valdambra per 76-53) e Poggibonsi, che invece incappa nella prima sconfitta esterna: a gioire contro i giallorossi è la Sestese, reduce da un cambio in panchina, conquistando all’overtime la vittoria per 75-67 contro i senesi. Il finale thrilling del PalaMattioli premia la Laurenziana (72-71 contro Vaiano) che si conferma quarta. Al quinto posto invece c’è Asciano che riagguanta Affrico e Campi Bisenzio (terzo foglio giallo consecutivo proprio ad Asciano, i gialloblu escono sconfitti per 67-54). Vincono in casa Galli (78-62 contro Asinalonga anch’essa con un nuovo coach in panchina: Leonardo Frati) e Firenze 2 (76-66 contro Figline, ferma ancora a 0 sorrisi). Chiude la giornata la roboante vittoria dei Jokers, 74-44, nel derby contro Rifredi. Terzo successo in fila che permette ai ragazzi di Legnaia di mettere 4 punti tra se e la zona retrocessione e di rilanciarsi in graduatoria.

Buratti BiancoBlu Affrico – Colle Basket 49-66
La capolista Colle rimane imbattuta sbancando anche il PalaAffrico. I biancorossi hanno sempre condotto nel punteggio, guidati dai loro uomini migliori, Sprugnoli e Moroni su tutti, autori spesso di canestri dall’altro quoziente di difficoltà. Dall’altra parte i BiancoBlu hanno provato a mettere in difficoltà i senesi grazie alle fiammate di atletismo di Gelli prima e Ardinghi nel terzo periodo ma il vantaggio senese non è mai sceso sotto le 8 lunghezze.

Pronto 060 Firenze 2 – Don Bosco Figline 76-66
Figline a mezzo servizio perde a testa alta (Aterini, Grella e Rossini assenti per infortunio). La partita si apre con i padroni di casa che scendono in campo determinati mettendo a segno tutti i tiri aperti e i le soluzioni in contropiede concessi dalla difesa ospite. Il punteggio a fine primo quarto è di 29 a 15. All’inizio del secondo tempino coach Rutilensi sprona i suoi e Figline alza la testa recuperando il gap e dando inizio ad una partita divertente e giocata ad armi pari. Solo negli ultimi minuti del secondo quarto Firenze 2 si porta in vantaggio sul 42 a 37. Anche il terzo quarto viene vinto dagli ospiti (11-14) grazie alle buone prove di De Luca sotto canestro, del ritrovato Veyrat (appena tornato da un infortunio alla spalla) ed al solito capitan Venturi regista della manovra offensiva e miglior marcatore del match con 18 punti. Tuttavia l’ultimo tempo da ragione alla squadra di casa decretandone la vittoria finale con il lungo Bini (17 punti) che si conferma miglior marcatore del girone.

Polisportiva Galli – Del Toro Primo Asinalonga 78-62
Partita sempre in controllo per i padroni di casa che prendono subito una decina di punti di vantaggio con Lazzerini sugli scudi. Asinalonga alterna le difese, rosicchia qualche punto nel finale con la zone-press ma la Polisportiva trovando punti importanti anche dalla panchina non si lascia sfuggire i due punti.

Nutrifarto Jokers – Arno Manetti Ascensori Rifredi 74-44
Infilano la terza i Nutrifarto Jokers che mietono un altra vittima in zona salvezza contro la Arno Manetti Ascensori. L’inizio è di Baldovini a trascinare i suoi segnando i primi 9 punti, dall’altra Rifredi trova energia grazie ai suoi elementi di più esperienza, specie con Sarti. Il primo quarto si chiude 14-12. A dare la scossa alla partita allora ci pensano i lunghi legnaioli: Cambi e Bonoli (classe 2000) valgono il +9 all’intervallo lungo (31-22). Al rientro ancora i Jokers restano al comando con Lari e Cortese portando il vantaggio sulla doppia cifra (51 – 33 al 30’). A questo punto i biancoverdi mollano e non riescono più a rendersi veramente pericolosi, mentre i legnaioli, sulle ali dell’entusiasmo, dilagano.

Biancoverde – Coop Bucine Valdambra 75-63
Vittoria agevole per il Biancoverde. Dopo un quarto equilibrato, chiuso sul 15-11 per i padroni di casa con tanti tiri aperti sbagliati. La partita si spacca grazia a scelte migliori in attacco e tanta intensità e fisicità in difesa e a rimbalzo (38-22 al 20′). Nel secondo tempo non arriva la reazione degli ospiti (menomati dalle assenze) e il vantaggio si mantiene sui 20 punti fino alla fine con ampio uso di tutti e dodici i giocatori a referto.

BancaCras Asciano – Campi Bisenzio 67-54
Dopo una prima fase in cui Campi si trova in vantaggio, Asciano riesce a mettere la testa avanti senza però staccare realmente gli ospiti. Nel secondo tempo infatti Campi rientra sotto ma Asciano rimane in controllo e riesce a vincere la partita allungando di nuovo nel punteggio, complice anche una disastrosa percentuale ai liberi di Campi; soltanto 11/27.

Laurenziana – Valbisenzio Vaiano 72-71
Una Laurenziana sgonfia e poco reattiva vince soffrendo contro Valbisenzio. Valbisenzio nel secondo quarto ad alti ritmi raggiunge anche il +8 e va al riposo sul +3; grazie anche alla panchina di Vaiano che recitano un bel ruolo nella partita. Per tutto il secondo tempo però il punteggio non si spariglia e le squadre arrivano a braccetto fino a 23” quando gli ospiti sono ancora +3. Negli ultimi secondi il parziale recita 6-2 per i padroni di casa che possono festeggiare quando il tiro di Poli da metà campo si ferma sul ferro, con gli ospiti che recriminano alcune scelte arbitrali. Intanto terza vittoria consecutiva per la Laurenziana che si riporta nei piani alti.

Sestese – Paolo Nesi Tappezzerie Poggibonsi 75-67 d. 1 t. s.
Sesto vince una bella partita dopo un tempo supplementare. Parte bene Poggibonsi che trova buone soluzioni di gioco con Rumachella e Borgianni. Si va al riposo sul +8 con Sesto che ha un ottimo Giannelli (12 nel solo primo quarto). Al rientro l’attacco di Poggibonsi si blocca per 5 minuti e gli ospiti, complice un paio di falli e un canestro da tre punti subito, rientrano in partita a causa anche dell’infortunio di Tordini. Ultimo tempo punto punto dove Poggibonsi sbaglia il tiro della vittoria. Nel supplementare rimane una sola squadra, di marca fiorentina con Poggibonsi a corto di fiato e rotazioni.

Classifica alla 10a giornata
20 Colle Basket
16 Paolo Nesi Tappezzerie Poggibonsi
16 Biancoverde Firenze
14 Laurenziana
12 Campi Bisenzio
12 Buratti Affrico
12 BancaCras Asciano
10 Valbisenzio Vaiano
10 Polisportiva Galli
8 Coop Bucine Valdambra
8 Del Toro Primo Asinalonga
8 Pronto 060 Firenze 2 Basket
6 Sestese
6 Nutrifarto Jokers Legnaia
2 Arno Manetti Rifredi
0 Don Bosco Figline

Prossimo Turno (11a giornata)
09/12/2017 – 18:30 Del Toro Primo Asinalonga – Sestese
09/12/2017 – 20:45 Arno Manetti Ascensori Rifredi – Pronto 060 Firenze 2
09/12/2017 – 21:00 Campi Bisenzio – Colle Basket
09/12/2017 – 21:00 Coop Bucine Valdambra – BancaCras Asciano
10/12/2017 – 18:00 Paolo Nesi Tappezzerie Poggibonsi – Laurenziana
10/12/2017 – 18:00 Valbisenzio Vaiano – Biancoverde Firenze
10/12/2017 – 18:30 Nutrifarto Jokers – Buratti BiancoBlù Affrico
10/12/2017 – 20:30 Don Bosco Figline – Polisportiva Galli

Download App

Commenti

Altre notizie
Francesco Guidotti
@FraGuidotti

Atene 2004 & pallacanestro, qui Cupido ha scoccato la freccia. Cresciuto quando quasi 3000 fiorentini andavano al Mandela Forum per Everlast-Osimo. Ha collaborato per BasketInside, TeleIride, BasketMagazine e creato Barre Di Plutonio. Collabora con ItalHoop e Sportando. Studente di lettere moderne all’Università di Firenze.

Ancora in Altre notizie

Copyright © 2012 - 2017 Firenze Basketblog