Pesante stop per il Pino Dragons a San Miniato

Blukart San Miniato-Enic Firenze 70-66

BLUKART SAN MINIATO: Zita 8, Stefanelli 17, Meucci A. 11, Meucci F. 5, Bertolini 17, Parrini 7, Doveri 2, Susini 3, Castellacci ne, Latini ne. All.: Barsotti.
ENIC FIRENZE: Marchini 2, Mariani 17, Rabaglietti 20, Zanussi 4, Puccioni 10, Santomieri 3, Dionisi 8, Marotta 1, Beconcini 1, Passoni. All.: Salvetti.
ARBITRI: Miniati e Solfanelli.
PARZIALI: 20-20, 30-38, 52-52.
NOTE – Tiri liberi: Blukart 19/26, Enic 14/19. Usciti per 5 falli: Meucci F., Marchini e Puccioni. Spettatori: 600.

Sconfitta pesante per l’Enic Firenze che non riesce nell’impresa di vincere al PalaCarismi di San Miniato. Il cede alla capolista Blukart e si vede sorpassare al terzo posto dalla Virtus Siena. Se il campionato fosse finito con le gare di ieri, l’Enic sarebbe fuori dagli spareggi per la promozione in Serie B. Momento delicato per Rabaglietti e compagni che nelle ultime tre giornate saranno chiamati a riagganciare la Virtus (con cui c’è un pesante vantaggio di 2-0 negli scontri diretti) per non mancare l’obiettivo stagionale degli spareggi.
A San Miniato l’Enic ha giocato per un tempo la partita che coach Salvetti aveva preparato: ritmo alto e partita a punteggio “dilatato” (quasi 40 punti al 20′). Così, dopo un quarto di totale equilibrio, nella metà del secondo tempino l’Enic prendeva il comando delle operazioni. Dal 30-27, Rabaglietti, Mariani e Dionisi confezionavano il parziale (0-11) che portava i gigliati sul +8 all’intervallo. La Blukart, dopo non aver segnato negli ultimi quattro minuti del primo tempo, si risvegliava però nella ripresa, condizionando la partita con l’aggressività e la consueta difesa delle squadre di coach Barsotti. Francesco Meucci, Bertolini e Stefanelli riportavano la partita in parità all’ultima sirena. L’Enic, con le mani addosso della Blukart, non entrava mai in bonus. L’ultimo quarto era una lunga volata. Riusciva a spuntarla San Miniato, più determinata negli episodi decisivi. Bertolini e Stefanelli siglavano i punti del 68-66. Dopo uno sfondamento fischiato a Rabaglietti, il tiro dell’overtime era nelle mani di Santomieri, ma non regalava soddisfazioni.

All Comments

  • Adesso in casa Pino devono sperare “forte” che San Miniato faccia il suo dovere con la Virtus la prossima settimana, oltre che a vincerle tutte, ma tutte.

    Fabio Bernardini Fabio Bernardini 23 marzo 2015 11:17 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter