Al Filarete Legnaia lascia passare la Virtus

Cantini Lorano Firenze-La Sovrana Pulizie Siena 60-85

CANTINI LORANO FIRENZE: Bandinelli 9, Conti C. 7, Lari 3, Conti L. 11, Fontani 16, Pinna 12, Tarchi 2, Cambi, Vienni, Del Secco. All.: Trucioni.

LA SOVRANA PULIZIE SIENA: Bianchi 7, Zaneli 6, Mugnaini 2, Lenardon 17, Olleia 25, Falossi 11, Imbrò 10, Nasello 2, Mascagni 5, Ricci. All.: Tozzi.

ARBITRI: Uldanck e Vallario.
PARZIALI: 17-17, 34-44, 51-63.
NOTE – Tiri liberi: 10/10, 9/11. Usciti per 5 falli: nessuno.

Con un parziale di 0-20 a cavallo fra secondo e terzo quarto la costruisce il successo del PalaFilarete. Seconda sconfitta consecutiva per la Cantini Lorano Firenze che, priva di Temoka, Calamai ed Orlandini, si arrende ad una Virtus apparsa davvero in buone condizioni. C’è la firma di Olleia nella vittoria della squadra di coach Tozzi, solida e concentrata nel punire gli errori di una poco in palla. C’è stata partita fino ad un minuto dalla fine del secondo quarto, quando un gioco da tre punti di Pinna rimetteva il punteggio in perfetto equilibrio (34-34). Poi solo che chiudeva il tempino con un mortifero 0-10, condito dalle triple di Olleia e Lenardon. Ad inizio ripresa poi la Virtus concedeva il bis: altro 0-10 e Legnaia sprofondava sul -20 (34-54). La Cantini Lorano provava a reagire e risaliva fino a -10 (51-61 al 29’). Zeneli, Bianchi e Lenardon però costruivano un nuovo break (0-11) che non lasciava più scampo a Legnaia (51-72 al 33’).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter