Pochobradska già determinante per il primo storico successo del Palagiaccio

Comincia con una successo la storica stagione in A2 Femminile del Palagiaccio Firenze che batte nel derby Livorno 65-53. Livorno arriva a Firenze priva di due giocatrici importanti (la capitana Orsini e l’esterna Giangrasso), la squadra di Marco Pistolesi si è arresa (non senza lottare) alle quotate padroni di casa del PFF, guidate da un’ottima Klara Pochobradska già determinante.

La partita ha vissuto fasi altalenanti: un inizio prodigioso di Firenze che domina la scena nel primo quarto e chiude sul 19-8, con un Jolly che appare incapace di assemblare una reazione degna di tal nome. Ma nel secondo periodo le cose cambiano di colpo, con Livorno che ribalta la frittata e con un 12-20 d’autore si riporta a stretto contatto, toccando persino il vantaggio grazie ad una tripla di Matilde Simonetti. Sembra il preludio ad una ripresa equilibrata, ci si attende una lotta spalla a spalla. Invece, una volta fuori dagli spogliatoi le padroni di casa appaiono ancora una volta più toniche, e punto dopo punto, riescono a mettere in ghiaccio la partita, e chiudono la gara sul 65-53, senza patemi d’animo particolari.

le foto sono di Daniele Mealli

Palagiaccio Pall. Femm. Firenze 65
Jolly Acli Livorno 53

PALAGIACCIO FIRENZE: Morello NE, Rossini M. 13 (4/9, 1/4), Calamai, Perini NE, Rossini S. 13 (2/4, 2/7), Cecchi ne, Pochobradska 18 (4/8, 2/3), Scarpato 8 (1/5, 2/3), Salvucci 4 (2/3 da 2), Poggio* 4 (1/2 da 2), Conti, Donadio 5 (2/6 da 2). All. Corsini

JOLLY ACLI LIVORNO: Degiovanni 16 (8/11, 0/3), Cirillo, Ceccarini 8 (2/4, 1/1), Patanè 8 (4/6, 0/1), Simonetti 3 (1/2 da 3), Poletti 4 (1/2 da 2), Guilavogui 6 (3/7 da 2), Sassetti, Nannipieri ne, Evangelista 8 (2/5, 1/3). All. Pistolesi

Arbitri: Attard L., Giunta A.
Parziali: 19-8, 31-28, 42-35

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *