I “top of the week” per Sportando

Pronti i “Top Five”ed i “cinque in vetrina” anche per la DNA Adecco Silver in relazione alle gare del terzo turno.

TOP FIVE

JONDRE JEFFERSON (Mantova) – Rientro col botto per il centrone “virgiliano” dopo la partita saltata per infortunio contro Ravenna. Perfect game al tiro (19 punti con 9/9 da 2) ma quello che pesa è l’impatto sotto canestro (16 rimbalzi e 5 stoppate) che fa decollare la valutazione a quota 43 e regala il colpaccio a Firenze al team di Morea.

MATT SHAW (Chieti) – Prova di grande sostanza per l’ala ex UNLV: scout pingue con 23 punti (9/14 al tiro e 5/6 ai liberi) più 12 rimbalzi nel successo casalingo della Proger contro Reggio Calabria.

HOWARD SANTROOS (Casalpusterlengo) – L’esplosivo esterno cubano riempie lo scout di cose utili (11 rimbalzi e 7 assist) ma per la prima casalinga dell’Assigeco indossa anche gli inediti panni del fuciliere (16 punti con 4/7 da 3).

RYAN AMOROSO () – L’oriundo ex Piacenza è il simbolo del clamoroso primato in classifica della matricola di Giulio Cadeo: nel raid di Agrigento fattura 16 punti con 8/9 da 2 e 9 rimbalzi dando profondità interna ad un gioco basato sulle triple a raffica degli esterni.

CINQUE IN VETRINA

ANTONIO IANNUZZI (Matera) – Il centrone del 1990 giganteggia sotto i tabelloni nella vittoria casalinga della Bawer contro Treviglio: fatturato complessivo da 20 punti (8/12 da 2 e 4/4 ai liberi) più 16 rimbalzi per un corposo 33 di valutazione.

FRANCESCO FOIERA (Ravenna) – La matricola romagnola festeggia la prima vittoria casalinga col veteranissimo del 1975 protagonista assoluto sotto i tabelloni: 21 punti con 5/6 da 2, 11/14 ai liberi e 8 rimbalzi per il successo dell’Acmar contro Lucca.

ANDREA SACCAGGI (Omegna) – Esordio stagionale vincente per il capitano della Paffoni, perfetto complemento con le sue triple (14 con 4/7 da 3) al moto perpetuo del superbomber James.

ARCANGELO LEO (Roseto) – L’esperto lungo pugliese è profeta in patria e dà la spinta uscendo dalla panchina per il colpo esterno di Roseto a Bari: 15 punti con 7/9 dal campo e 4 rimbalzi in 24’, ribadendo che le rotazioni di Phil Melillo non sono poi così corte come si pensava ad inizio stagione…

DANIELE MERLETTO () – Il razzente playmakerino forgiato a Ruvo di Puglia da Giulio Cadeo vince il duello “tascabile” con Piazza chiudendo con 14 punti (3/7 al tiro, 5/5 ai liberi) ma soprattutto 7 assist nel colpaccio della Torrevento ad Agrigento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter