Fattori e Udom schiacciano Siena e l’Enegan è in finale

fattori_udom_affrico_basket_2012E’ un sogno ad occhi aperti la serata del PalaCorsoni. Gara-2 di semifinale è un lungo batticuore che si conclude con una gioia targata Affrico. E’ finale per l’, che taglia un traguardo storico per il pianeta biancoceleste, piegando la anche nella seconda partita di semifinale.

In attesa di conoscere quale sarà l’avversario dell’ultimo atto di questi magici play off, l’Affrico porta a casa la quarta vittoria in altrettante partite di una post-season fino a questo momento perfetta. Su un campo difficile, senza capitan , contro una Virtus che ha dato tutto per forzare la serie alla bella, l’Enegan mostra i muscoli ed una feroce determinazione per ribaltare l’inerzia della partita in una ripresa interpretata alla perfezione. Non è stato affatto facile prendersi questa gara-2. Nel primo tempo infatti la Virtus Siena è stata padrona della partita. Alessandri aggredisce la partita e stimola il brek della Virtus che sale anche sul +13 (39-26). L’Enegan annaspa, ma non molla, accorciando le distanze già prima dell’intervallo (41-33). Gli accorgimento di Giordani e del suo staff nel corso dell’intervallo funzionano. L’Enegan del terzo quarto è quella vista nella serie con Montecatini ed in gara-1. Il parziale immediato (0-11) proietta l’Affrico in vantaggio (41-44 al 23’).

Udom è una forza della natura, Grilli sa sfruttare il post-basso, Fattori non sbaglia quasi niente. Il controllo dei tabelloni (+12 il saldo finale) è la chiave di tutto. L’Enegan c’è su tutte le palle vaganti: Serena e Marengo, quest’ultimo preziosissimo nel far rifiatare Udom e Fattori, trovano extra-possessi vitali pescando dalla spazzatura. La Virtus è tornata sotto, ma non si piega facilmente. Alessandri, Cucco e Colli tengono la squadra di Vezzosi attacca fino alla fine. Gli ultimi cinque minuti sono una scarica di adrenalina, azione dopo azione. L’Affrico porta a casa il risultato con il feroce atletismo di Udom ed i canestri pesanti di Fattori ed Udom. Il lungo di Rosignano segna la tripla del +8 a tre minuti dalla fine. E’ il segnale della svolta. Le bombe di Pascolo e Colli tengono il pubblico fiorentino accorso al PalaCorsoni in apprensione fino alla fine. La zampata di Fontani appoggiata al tabellone ed i liberi di Paparella e Grilli chiudono definitivamente tutti i discorsi. E’ finale.

Consum.it Virtus Siena-Enegan Affrico Firenze 76-79

CONSUM.IT VIRTUS SIENA: Alessandri 26 (10/13, 0/5), Imbrò 5 (2/4, 0/1), Bianchi, De Min 11 (5/11, 0/2), Colli 15 (5/15, 1/2); Cucco 14 (3/5, 2/5), Pascolo 3 (0/1, 1/3), Olleia 2 (1/2, 0/1), Rovere, Oliva. All.: Vezzosi.

ENEGAN AFFRICO FIRENZE: Lovatti (0/1, 0/1), Paparella 9 (1/2, 2/5), Fontani 9 (1/4, 1/2), Udom 20 (9/13, 0/1), Fattori 21 (4/9, 3/7); Grilli 14 (5/6, 0/3), Serena 2 (1/4, 0/1), Marengo 4 (0/4, 1/1), Bandinelli ne, Coccia ne. All.: Giordani.

ARBITRI: Cannoletta e Vantini.

PARZIALI: 23-20, 41-33, 54-57.

NOTE – Percentuali dal campo: Virtus Siena 26/50 da 2, 4/19 da 3; Affrico 21/43 da 2, 7/21 da 3. Tiri liberi: Virtus Siena 12/14, Affrico 16/23. Rimbalzi: Virtus Siena 33 (De Min e Colli 10), Affrico 45 (Udom 14). Assist: Virtus Siena 10 (Alessandri 4), Affrico 6 (Paparella e Udom 2). Palle perse-recuperi: Virtus Siena 13-21, Affrico 21-13. Usciti per 5 falli: Udom.

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter