Dna, il punto sulla conclusione della regular season

arbitro_basket_dnaL’arbitro della lotta play off alla fine è risultato essere la Bls Chieti. Strano destino quello della squadra di . Prima la vittoria al Campus di Casalpusterlengo, poi il successo a Verbania contro Omegna: nelle ultime due trasferta Chieti di fatto ha stabilito i verdetti per il terzo e quarto posto. In paradiso Casalpusterlengo, all’inferno Omegna. Finale di stagione amarissimo quello della Paffoni, un po’ lo specchio di un’annata sfortunatissima e con troppi alti e bassi. A due giornate dalla fine, la squadra di si trovava nella posizione migliore possibile. Per fare i play off, poteva non fare calcoli ed ignorare tutte le classifiche avulse. Sarebbe bastato fare due punti per accedere alla post-season. Omegna non ci è riuscita, perdendo prima a Treviglio e poi in casa contro Chieti, che non aveva più niente da chiedere agli ultimi quaranta minuti di regular season, ma che ha onorato il campionato fino all’ultimo

Lo spettacolo di Marino – E’ stato un ultimo turno davvero emozionante. Mentre a Verbania si consumava il dramma della Fulgor, al Campus Marino inscenava un vero e proprio “one man show” che garantiva all’Assigeco il quarto posto. Pazzesca la prestazione del playmaker senese: autore degli ultimi dodici punti di Casalpusterlengo che ora in semifinale cercherà di mettere i bastoni fra le ruote a Torino. Lo farà con animo libero, quello di una squadra morta (sportivamente parlando) e resuscitata nel giro di dieci minuti.

moncada_fortitudo_agrigento2013Festa Agrigento – L’altro accoppiamento metterà di fronte Matera e Agrigento. E’ stata una domenica di emozioni forti anche per la Moncada Solar: vittoria contro Firenze e festa alla sirena del match di Omegna. L’annata di Agrigento è veramente da incorniciare. Da matricola, subito i play off. E’ vero anche che Agrigento non ha lesinato a spendere per mantenersi competitiva (gli arrivi di Moruzzi e Chiacig sono lì a confermarlo), ma il lavoro di Franco Ciani, candidato insieme ad Andrea Zanchi al titolo di miglior allenatore della stagione, ha dato frutti dolcissimi.

Play out: gli accoppiamenti – Se tutte era già deciso per la lotta salvezza, restava da capire quali sarebbero stati gli accoppiamento play out (turno unico al meglio delle cinque partite). E’ andato tutto come da pronostico. Hanno infatti vinto sia Ferrara che Bari. Il successo più importante lo ha raccolto la Mobyt, che vincendo a Reggio Calabria si è garantita l’accesso al play out da dodicesima e l’accoppiamento con San Severo. Recanati (undicesima) aveva già Perugia nel destino, mentre Bari ha vinto contro Latina, che ha tenuto fuori Carrizo oltre all’infortunato Canavesi. Strano destino: le due squadre si ritroveranno ai play out. L’ultimo accoppiamento, probabilmente il più indecifrabile, vedrà di fronte Mirandola e Chieti. In palio quattro posti per la Silver. Si inizia a ballare dal prossimo weekend.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter