L’Use perde con la Virtus Siena, si va a gara 3

Sarà gara 3 in programma domenica alle 18.30 alla Lazzeri a decidere chi fra Use Computer Gross e Virtus Siena sfiderà l’Affrico Firenze che ha già raggiunto la semifinale nella parte bassa del tabellone playoff.

use_empoli_preseason_2012In gara 2 a Siena, infatti, la squadra di casa pareggia i conti con un arrivo in volata ed un ultimo parziale avvincente. Se è vero che alla fine a fare la differenza sono gli episodi nei quali i senesi sono più bravi, è anche vero che se si allarga l’analisi della partita ai 40 minuti l’Use ha molto da battersi il petto visto che, per lunghi tratti, lascia a desiderare a differenza degli avversari, più costanti nei quattro tempini. Anche i numeri confortano questa tesi visto che i biancorossi segnano nel parziale finale appena 4 punti meno di quanto fatto ei primi due. Questo, se da un lato dice che nel complesso la Virtus merita la vittoria, dall’altro fa anche capire ai ragazzi di Quilici che le possibilità di vincere gara 3 ci sono tutte e restano intatte anche dopo i 40 del PalaCus.

Ci si aspetta un avvio arrembante della Virtus e invece la gara viaggia in equilibrio fino praticamente a metà. Due bombe dell’ex Delli Carri danno all’Use un minibreak (6-10) che Manetti e l’altro ex Terrosi mantengono sempre dalla lunga: 10-16. Al primo riposo siamo 20-23 e Terrosi riapre subito le danze col tiro pesante del 20-26. Al 5′ siamo 26-26 ma Alessandri commette in serie terzo e quarto fallo a si siede in panchina. La Computer Gross, pur segnando davvero poco, tiene comunque botta tanto che al riposo siamo 33-33. Il terzo tempino è il peggiore dei biancorossi che, nonostante la tripla iniziale di Mariotti, subiscono molto da De Min e Colli che si spartiranno tutti e 23 i punti senesi di questa frazione.

L’Use scivola a meno 7 (45-38) e una bomba più fallo di Mariotti la riporta a galla. Ancora 49-42 ma, proprio nel finale, Alessandri commette il suo quinto fallo ed esce di scena. Al 30′ siamo 56-49 e nella frazione finale in campo c’è un’altra Use. Dopo il 61-53 iniziale, sospinta da Terrosi a Falconi, la squadra di Quilici si rimette improvvisamente in partita. Quando lo stesso Falconi segna il 62-64 e De Min commette il quinto fallo, l’Use prende in mano l’inerzia della partita ma non riesce ad azzannarla. A 100 secondi dalla fine siamo 71-70 ed è qui che il match si decide. Manetti sbaglia dall’arco, mentre sul fronte opposto Cucco è bravo a trovare la bomba del 74-70 che taglia psicologicamente le gambe ai biancorossi che perdono subito dopo in modo banale due palloni accumulando quel mini-break che non riusciranno più a rimontare. Sul fallo sistematico finale l’Use si riavvicina e basta e la gara si chiude sull’80-78 per i padroni di casa.

80-78

CONSUM.IT VIRTUS SIENA
Alessandri 6, Bernardi 2, Cucco 10, Bianchi ne, Olleia 5, Pascolo 2, Imbrò 7, Reali, Colli 24, De Min 24. All. Vezzosi

USE COMPUTER GROSS
Falchi, Mariotti 23, Sesoldi, Terrosi 17, Manetti 12, Delli Carri 8, Italiano 2, Ravazzani 3, Berni, Falconi 13. All. Quilici (ass. fioravanti)

Parziali: 20-23, 33-33 (13-10), 56-49 (23-16), 80-78 (24-29)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter