Presentati i primi acquisti dell’Affrico Basket

Giornata importante per l’Affrico Basket Firenze. In un caldissimo pomeriggio di luglio il basket colorato di biancoblù riparte dalla fiorentinità di Nicola Toppino e Cosimo Fontani. I primi due acquisti del mercato dell’Affrico sono arrivati in sede per il saluto ufficiale della dirigenza, capitanata dal presidente della polisportiva Fabrizio Zanardo e dal direttore sportivo dell’Affrico Basket Firenze Massimo Fruschelli. Prime parole, prime impressioni, primi scatti, per ora solo fotografici, da neoaffricani per due giocatori di Firenze che hanno scelto di tornare a giocare nella loro città. Prima parole per “Toppo” e “Fonta”, come presto tutti saremo abituati a chiamarli. Attaccamento alla città, voglia di dimostrare di essere giocatori veri in un luogo conosciuto, faccia giusta. Ci sono tutti gli ingredienti giusti per un primo giorno con i fiocchi.
A 32 anni, dopo un lungo girovagare, Nicola Toppino torna all’Affrico dove la sua carriera era iniziata. Lo aveva già detto su Facebook ieri dopo l’annuncio ufficiale: Affrico nel passato, nel presente e nel futuro. “Ho passato quindici anni lontano dalla mia città e sono molto contento di poterci tornare – dice Toppino -. Con l’Affrico ho giocato tante partite nel settore giovanile e mi sono anche affacciato in prima squadra. Dopo aver finito il liceo decisi di lasciare Firenze per iniziare una nuova avventura. Con me però ho sempre portato ricordi bellissimi, d’altronde Firenze è una città speciale. Negli anni scorsi non ho mai avuto l’opportunità di tornare a giocare a Firenze. Sono molto contento che l’Affrico mi abbia cercato e voluto. La scelta della società di puntare su due giocatori fiorentini mi sembra quella giusta. Giocare per la tua città ha sempre un sapore speciale. Dimostri un attaccamento diverso, sai veramente godere quando vinci e veramente soffrire quando le cose non vanno bene. Spero che il mio arrivo e quello di Cosimo siano un punto di partenza per fare le cose per bene e disputare una stagione positiva. Ho già parlato con Giordani. Le sue parole mi hanno fatto molto piacere. Torno all’Affrico non solo per cercare di dare il massimo in campo da giocatore, ma anche per cercare di svolgere un ruolo che mi piace molto. Quello di dare un consiglio ai più giovani e, perché no, di far sì che qualche nuovo giocatore fiorentino venga fuori. Sono contento perché Giordani ha dimostrato subito stima in me e per un giocatore avere un allenatore che ha considerazione del tuo ruolo è fondamentale. Non esistono segreti per fare bene. Tutto passerà per il lavoro che faremo in palestra, per il sacrificio che sapremo fare e per la voglia che avremo di vincere. Creare un ambiente vincente, che faccia capire che vincere all’Affrico è difficile, è una delle prime missioni da portare a compimento”.
Voglia e determinazione anche nelle parole di Cosimo Fontani: “Sono entusiasta di poter tornare a giocare nella mia Firenze. Per me questo è un punto di partenza, voglio crescere e poterlo fare all’Affrico è un grande stimolo. So che Giordani, che mi ha allenato lo scorso anno a Fabriano, mi ha fortemente voluto. Per me questo è uno stimolo ulteriore. Conosco molto bene Nicola Toppino per averci giocato insieme a Castelfiorentino in una stagione che ricordo con grande piacere. Siamo due fiorentini e sicuramente cercheremo di dare un qualcosa in più in ogni partita. Sono qua per cercare di disputare una stagione importante, che faccia togliere delle soddisfazioni all’Affrico. Sono contento che Giordani mi abbia dato l’opportunità di avere responsabilità. Sono qua anche per misurare la mia crescita e giocare con delle responsabilità addosso. Sono stato fuori da Firenze, a Fabriano, ad Ostuni, a Cecina. Giocare con la maglia della tua città ti fa sentire diverso, ti fa tirare fuori un attaccamento diverso. Firenze è la mia città, sono convinto che tornare a giocare qua mi tirerà fuori una voglia incredibile”. Parole da fiorentini veri. Nicola e Cosimo, bentornati a Firenze!
nella foto, da sinistra a destra, Cosimo Fontani, Massimo Fruschelli (diesse Affrico) e Nicola Toppino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter