A2 femminile, per Firenze si prospetta il girone sud

marta rossini basket

Inizia a prendere forma il prossimo campionato di Serie A2 secondo le indiscrezioni di Basketinside. Dalla riunione tra club e Lega si va verso la conferma di due gironi da 14 squadre con 28 club al via.

GIRONE NORD –  Praticamente immutato rispetto allo scorso anno. La rinuncia di Marghera che ripartirà dalla serie B veneta, ha infatti già risolto il problema del numero dispari della scorsa stagione decretando le 14 squadre ammesse che saranno salvo ulteriori cambi di scena le seguenti:
Moncalieri, Crema, Alpo, Bolzano Club, Carugate, Castelnuovo Scrivia, Milano, San Martino di Lupari, Albino, Udine, Sarcedo, Mantova, Ponzano e Vicenza.

GIRONE SUD – Situazione più complessa nel girone Sud dove le diverse rinunce hanno aperto più scenari. Le squadre partecipanti lo scorso anno erano già 14 a fine stagione, complice l’addio in corsa di Athena. Chiuso anche il capitolo di High School Lab, c’è anche stato il ripescaggio nella massima serie di Campobasso che ha portato quindi a 12 i club effettivi. Spazio quindi per i primi due club aventi diritto ossia Pallacanestro Firenze e Sisters Bolzano, con quest’ultima che non potrà quindi giocare il derby cittadino ma sarà costretta a macinare kilometri nel girone Sud. Stesso discorso di Brixia che avendo acquisito il titolo di Viterbo, si ritrova nel girone che fu delle laziali. In bilico resta quindi Ariano Irpino, al momento alla ricerca di coperture finanziarie entro fine mese per decidere il proprio futuro. Se il club campano deciderà per la non iscrizione ci sarà quindi un nuovo slot da riempire con una tra Patti, Catania, Roseto e Capri pronta a occuparlo. Ecco quindi le 14 squadre ad oggi:
Faenza, Spezia, Ariano Irpino, Nico Basket, Umbertide, Cus Cagliari, San Giovanni Valdarno, Selargius, Civitanova Marche, Livorno, Virtus Cagliari, Firenze, Sisters Bolzano e Brixia Basket Brescia.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *