Niente basket, il comitato tecnico scientifico dice ancora no agli sport di contatto

Il ministro Spadafora non è d’accordo, e aspetta il parere del Ministero della Salute. Si sarebbe dovuto ricominciare domani 25 Giugno ma le società dilettantische, secondo gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico, non sono in grado di garantire il rispetto degli stessi ferrei protocolli applicati dalle società di serie A nel calcio, che invece è ripartito.

“La deroga per la Serie A di calcio – dice la nota del Comitato – è per la presenza di un interlocutore formale che ha assunto piena responsabilità di diagnosi e monitoraggio continui. Il comitato non ritiene al momento di poter assumere decisioni al riguardo che siano difformi rispetto alle raccomandazioni sul distanziamento fisico”.

Sono riprese praticamente tutte le attività, i gruppi di amici si vedono e passano ore insieme, mangiando allo stesso…

Pubblicato da Vincenzo Spadafora su Mercoledì 24 giugno 2020

Leggi tutte le notizie del blog relative al basket e al coronavirus qui

Resta quindi ancora un forte rischio, vedendo il quadro epidemiologico, che non garantisce la ripartenza degli sport come il calcetto, il basket amatoriale e dilettantistico. Da chiarire adesso quando potrebbe essere la nuova scadenza da rispettare prima che si possa decidere o meno di ripartire. Restano così alla finestra le società, gli organizzatori dell’All Star Game già abbastanza a ridosso delle date programmate (6-12 Luglio) e il Midland 3×3.

Puoi ricevere prima di tutti le nostre news unendoti al canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *