Poggibonsi, un sogno interrotto. Moroni: “Credevamo di poter vincere il campionato”

Il primo incarico da direttore sportivo a Poggibonsi per Simone Moroni non era affatto partito male nel recente campionato di Serie D Toscana. La sua speranza di un buon finale di stagione era tuta riposta nelle ultime gare da giocarsi prima di una post season che avrebbe visto la squadra di Aprile sicuramente ai play off: “Sarebbe stato il campo a dirlo ma purtroppo la storia la conosciamo – spiega Moroni -. Avevo costruito una squadra ed uno staff secondo la mia visione di pallacanestro, competitiva e basata sulla serietà. In primis coach Aprile con il vice Spadoni e il terzo Pratelli andavano a formare uno staff giovane ma molto preparato e con tanta voglia di mettersi in mostra, far bene con una squadra senior di alto profilo. Grazie agli sforzi societari ero riuscito a portare a Poggibonsi nomi importati e la partenza è stata con il botto, poi purtroppo la macchina si è inceppata con i primi infortuni, De Giuli poi Borgianni, la perdita per due mesi (causa lavoro) di Grandi, così la squadra non ha espresso più la pallacanestro che volevamo. La società nuovamente mi ha dato la possibilità di rinforzarci dalla C Silver con Leonardo Chiti e grazie al rientro dei vari infortunati sembravamo aver trovato nuovamente la via giusta. Poi Federico Moroni si è rotto una mano, ma la squadra stava reggendo in vista degli scontri diretti con le due capoliste. Purtroppo come sappiamo, il sogno si è interrotto…”

La speranza per Poggibonsi era quella di provare a fare il salto di categoria: “Si ho detto un sogno per questo motivo, perché secondo me, avremmo potuto arrivare fino in fondo al campionato e perché no anche vincerlo. Però adesso tiro le somme dopo la parte di stagione conclusa che mi ha portato tante conferme: dai più esperti me l’aspettavo, ma la nota positiva è arrivata dai giovani Maestrini, Vallerani, Testi, Belli. Un elogio particolare va però a Calamassi che è cresciuto talmente tanto da guadagnarsi la maglia da titolare, uomo tutto fare, specialmente dopo l’infortunio di Moroni.”

Passato questo momento di emergenza servirà ripartire. La Fip intanto ha annunciato sgravi economici. Quali sono gli obiettivi nell’immediato e le criticità per il futuro: “Al momento posso dire che la società ha rinnovato la sua fiducia nei miei riguardi come ds ed approfitto per ringraziare la dirigenza. Cercherò di fare tutto il possibile per partire nuovamente dalla squadra che non è riuscita a concludere la stagione. Proverò quindi a confermare tutto lo staff e i giocatori, iniziando da coach Andrea Aprile – rassicura Moroni-. 
La società è solida, molto seria e anche in questo momento molto difficile, sta provando a dare certezze e speranze a tutto il movimento cestistico poggibonsese, sapendo che il futuro non sarà facile visto la situazione di difficoltà di tutta l’economia mondiale. Speriamo che i nostri sponsor facciano di tutto, se potranno, per sostenere questa bella realtà. Mi auguro per tutto il movimento sportivo che la Federazione adotti delle misure sufficienti che permettano alle società di poter ripartire.”

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *