Coronavirus, per la Giba non esiste il tema della decadenza dei contratti

In relazione alle dichiarazioni rilasciate dal Presidente Lega NAzionale Pallacanesro Basciano su “Tuttosport” di oggi, la Giba, il “sindacato” dei giocatori di basket italiani ci tiene a precisare quanto segue.

“Nel confronto franco e aperto iniziato dall’Associazione Giocatori con LNP, non è mai stato affrontato il tema contrattuale in caso di eventuale mancata ripresa dei campionati. Abbiamo evidenziato come per noi la priorità assoluta, in questo momento in cui l’attività è solamente sospesa e anche in caso di nuovo inizio, è quella della tutela della salute degli atleti, staff tecnici e societari.

Non esiste in alcun modo il tema della decadenza dei contratti, anche in caso di eventuale conclusione immediata della stagione. Compostezza giuridica richiede che un tema così delicato non venga trattato con semplificazioni che potrebbero ingenerare confusione.

Riteniamo, e lo abbiamo ribadito a LNP, che non possono essere gli atleti e le loro famiglie, ovvero i lavoratori, parte più debole della catena, che prende compensi minimi e vive di quei compensi, a dover pagare il prezzo più alto, soprattutto in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo.

Leggi tutte le notizei del blog relative alla difficile situazione legata alla diffusione in Italia del coronavirus qui

Per questa ragione, oltre a rigettare in pieno la tesi della “decadenza”, ribadiamo che siamo in contatto con tutti i nostri associati e che a ciascuno di loro viene e verrà sempre garantita continua e completa assistenza legale da qui ai prossimi mesi.”

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *