Il Pino strapazza Capo d’Orlando e chiude alla grande il 2019

Vittoria e prestazione d’autorità per il Pino Dragons che domina in lungo e largo Capo d’Orlando. Successo nettissimo e 2019 che viene archiviato nel migliore dei modi. Mai in discussione l’affermazione della All Food Enic, che parte fortissimo (3-22 al 7′) e non si volta più indietro. Passoni si sblocca dalla linea dei 3 punti e mette subito le alti alla squadra di Niccolai che nel secondo quarto prosegue a spingere, indirizzando definitivamente la partita grazie alla sostanza dei lunghi Milojevic e Cuccarolo. Nella ripresa nessuna flessione, anzi. Il Pino spinge sull’acceleratore e chiude i conti ben prima della sirena finale, confermandosi così terza forza del girone.

LA CRONACA – Le fondamenta della vittoria vengono poste nel primo quarto, letteralmente dominato dalla All Food Enic. Capo d’Orlando va avanti 3-2 sul gioco da tre punti di Teghini, poi viene travolta dall’ondata biancorossa. Parziale pazzesco (0-20) e partita spaccata dopo poco più di sette minuti. Passoni finalmente si sblocca dalla lunga distanza e guida l’attacco, ma è la difesa a fare la differenza. Costa d’Orlando non segna per oltre sei minuti e affonda (3-22). Il sentiero della partita viene tracciato in quei sette minuti. Capo d’Orlando in attacco ha davvero idee confuse. Di basket corale nemmeno l’ombra, soltanto qualche iniziativa di Perez che prova ad azionare il defibrillatore a cavallo di primo e secondo quarto. l’Irretec sfrutta anche una flessione del Pino per rientrare a -10 (21-31). La flessione degli uomini di Niccolai però dura davvero pochissimo. Dopo Passoni, entrano in azione i lunghi. Gli ottimi segnali lanciati contro Alba da Cuccarolo e Milojevic vengono confermati: la coppia di lunghi è protagonista del nuovo sprint che regala il +22 (27-49 al 18′). Funziona la zona che manda in tilt l’attacco dell’Irretec che perde palloni pesanti con Perez (già 6 all’intervallo) e apre situazioni di contropiede sfruttate da bene da Milojevic e Poltroneri. All’intervallo è +20 (31-51) meritatissimo.

Dalle prime due azioni del terzo quarto si capisce che la partita nella ripresa non cambierà registro. Tripla di Poltroneri e gioco da tre punti (con schiacciata in faccia a Bolletta) di Filippi: All Enic immediatamente sul +26 (31-57) e segnale chiaro lanciato a Capo d’Orlando. Il colpo alla faccia che mette ko Milojevic è l’unica notizia negativa della giornata. Dopo il +27 del 30′, l’ultimo tempino diventa di assoluto garbage time.

Irretec Capo d’Orlando 76
All Food Enic Firenze 96

IRRETEC CAPO D’ORLANDO: Teghini 7 (3/6, 0/2), Riccio 15 (3/6, 1/5), Crusca 8 (1/3, 2/5), Avanzini 7 (3/9, 0/1), Bolletta 9 (2/3, 0/3); Ferrarotto 11 (4/5, 0/3), Di Coste 9 (1/1, 1/1), Perez 10 (2/3, 2/4), Spasojevic ne, Ciancio ne, Ciccarello ne, Arto ne. All.: Condello.

ALL FOOD ENIC FIRENZE: Berti 9 (4/4, 0/2), Passoni 13 (4/9 da 3), Poltroneri 20 (7/9, 2/7), Filippi 17 (8/9, 0/4), Milojevic 10 (4/5); Cuccarolo 24 (9/13), Marotta 3 (1/5 da 3), Bargnesi (0/1 da 3), Tintori (0/1 da 3), Forzieri. All.: Niccolai.

Le statistiche complete della gara
Arbitri: Spinello e Sordi.
Parziali: 11-24, 31-51, 51-78.
Note – Tiri liberi: Irretec 20/25, All Food Enic 11/19. Usciti per 5 falli: Bolletta.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *