Il Pino senza lunghi convince già. Niccolai: “Avanti con questa difesa”

Un tempo per prendere le misure all’avversario. Sei minuti per travolgerlo. Ecco il riassunto della domenica del ritorno in Serie B del Pino Dragons. Sicilia dolce come un cannolo per la All Food Enic, riatterrata a Firenze ieri dopo la lunga trasferta di Torrenova, trasferta resa da applausi grazie alla conquista dei primi due punti della stagione. La larghissima affermazione contro la Cestistica Torrenovese rappresenta una bella iniezione di fiducia nell’avvio di regular season. Contro un avversario che ha mostrato due facce, alla squadra di Andrea Niccolai sono bastati sei minuti di vero basket per mettere la parola fine alla partita.

Dall’equilibrio del primo tempo all’imbarazzante differenza emersa fra le due squadre nel terzo quarto c’è un oceano di basket. Al Pino è bastato alzare l’intensità per mettere a nudo tutti i difetti della fragilissima Torrenovese. Le 33 palle perse dei siciliani sono il dato statistico che evidenzia non solo gli errori (a volte orrori) della Torrenovese, ma anche il cambio di atteggiamento del Pino. Sì, perché tante di quelle perse sono state generate dall’aggressività difensiva dei biancorossi. Impressionante rivedere quei sei minuti di terzo quarto, conditi da un parziale (1-23) pazzesco. Dal 45-43 siglato da Svoboda al 23’23”, si è passati sei minuti e sette secondi dopo al 46-66 (29’30”), suggellato dalla tripla di Passoni. I recuperi tramutati in facili canestri in contropiede di Filippi, le bombe di Passoni e Poltroneri, la lucidità di Berti e Marotta: ecco gli elementi determinanti in quei sei minuti di solo Pino. «Dopo il primo tempo i ragazzi sono stati molto bravi a non innervosirsi ed a continuare a giocare con grande intensità – dice Andrea Niccolai -. Nel terzo quarto abbiamo raccolto i frutti di un eccellente lavoro difensivo, che ha prodotto molte palle recuperate, permettendoci di sbloccarci in attacco con canestri facili in contropiede e tiri da tre aperti in transizione».

Da oggi in casa biancorossa si comincia già a pensare alla prossima partita. Il debutto al PalaCoverciano di sabato prossimo contro Palermo è già molto atteso: «Questi due punti ci danno carica ed entusiasmo in vista dell’esordio casalingo contro un’ottima squadra come Palermo – sottolinea Niccolai -. Vogliamo preparare la prima davanti alla nostra gente con grande attenzione. Spero di poter recupera gli infortunati Bargnesi (possibile frattura al naso) e Tintori (problema muscolare) e di far crescere di condizione Cuccarolo e Milojevic per essere pronti a un’altra battaglia».

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter