Coppa Toscana Serie D, nella seconda giornata i Jokers vincono il derby con l’Affrico

Seconda giornata di Coppa Toscana di Serie D, questi i risultati completi del girone fiorentino:

Calenzano vs Sestese 63-82
Laurenziana vs Lella 63-52
Jokers Legnaia vs Affrico 70-60
Vaiano vs Chiesina 72-88
Valdambra vs Galli Sgv 59-70
Asciano vs Reggello 62-44
Bottegone vs Campi Bisenzio 64-74
Castelfranco vs Santo Stefano 59-70
Poggibonsi vs Certaldo 59-51
Cmb Pino vs Montemurlo 65-59

Per la seconda giornata va in scena il derby della piana tra Calenzano e Sestese e se lo aggiudicano i ragazzi di coach Masi 63-82 giocando una partita intensa in difesa e trovando, con ottima circolazione di palla, la via del canestro. Squadre ancora in rodaggio ma ci sono ottimi spunti sui quale lavorare.

La Laurenziana vince anche il secondo turno battendo Lella Pistoia (girone B) 63-52. Partita in parità per i primi cinque minuti di gioco poi i ragazzi di Calamai scappano sul 21-9 di fine primo quarto. Nel resto della partita Lella prova più volte a ricucire lo strappo ma si ferma sul -4 di inizio quarta frazione, quando Bardini grida la carica e aiuta i suoi a portare a casa la vittoria.

Seconda vittoria in coppa per Asciano che batte 63-45 la neopromossa Reggello. I senesi giocano un primo quarto molto attento in difesa, dove costruisce il margine di vantaggio che si porterà dietro per tutta la gara, nonostante la reazione di Reggello che prova fino in fondo a recuperare.

I Jokers vincono il derby cittadino con l’Affrico 70-60. Spingono subito i legnaioli sull’acceleratore, con Gelli e compagni che invece non riescono a pareggiare l’intensità gialloblu. A strappi i ragazzi di Soldaini si riportano sotto, ma mai oltre i due possessi, come a fine terzo periodo, in cui dopo esser stati più volte in doppia cifra di svantaggio, il punteggio recita 58-52. Ma la benzina finisce troppo presto, Jakoberaj mette in ghiaccio la partita e l’infermeria biancoblu è già piena (foto Pietro Tarchi).

Galli è corsara a Valdambra 59-70 e conquista il primo successo in questa Coppa, mostrando una condizione atletica e tecnica migliore dello Sporting, piuttosto appesantita dai carichi di lavoro. Da registrare l’arrivo di Rossini a disposizione di coach Quaglia, pivot calsse ’94 di scuola Synergy Valdarno. Valdambra resiste un tempo e mezzo, recupera un primo break sfavorevole ma sul secondo affonda fino al 29-39 di metà partita. Al rientro in campo, la reazione di Stagi e compagni non arriva mentre la Polisportiva di un bravo Rossi (22 punti) allarga la forbice fino al +16. Valdambra pare non avere la capacità di recuperare e addirittura sprofonda fino al ventello di svantaggio.

Vince ancora Poggibonsi con Certaldo 59-51. Squadre appesantite ed inizio al rallentatore, molti errori al tiro e poca lucidità da entrambi i lati per il 12-8 di primo quarto. Nella seconda frazione Poggibonsi grazie anche alla prestazione di Vallerani, accelera e costruisce quello che sarà il break decisivo (parziale 23-10) grazie a canestri facili in contropiede. Partono poi le ovvie rotazioni per entrambi i team con Certaldo che comunque non molla e rosicchia fino alla fine lo svantaggio.

Il Cmb Pino vince anche alla seconda giornata, tra le mura amiche supera Montemurlo 65-59. L’inizio sorride ai Lions che raggiungono il +7, ma i ragazzi di Bifarella si riprendono subito e la gara torna in equilibrio. Dopo la pausa lunga il Pino allunga fino al vantaggio in doppia cifra ma Montemurlo non crolla, e con Mucci e Saluti torna fino a -3, sprencando qualche conclusione di troppo e mancando l’aggancio.

Campi Bisenzio impone la sua legge anche a Bottegone 64-74, con una partita giocata ad alti ritmi ma a strappi, sia dall’una che dall’altra parte senza che nessuna della due squadre riuscisse a prendere il sopravvento. Questo fino a circa 5′ termine quando Corsi decide di chiudere la partita iniziando con un mortifero uno due dalla lunga distanza al quale Bottegone non sa rispondere.

Santo Stefano vince a Castelfranco 59-70, nonostante le assenze dei fratelli Ganguzza. Primi due quarti di sostanziale parità, dove le squadre si equivalgono. Nel terzo tempino la solidità difensiva e le buone prestazioni dalla lunga distanza scavano il solco per Santo Stefano, che da lì in poi controlla e vince la partita. Buone prestazioni di Catalano, Buricchi (7 triple) e Masi.

Vaiano cade sotto i colpi di una Chiesina volitiva che piazza subito un parziale di 12 a 2. Vaiano rientra e si va all’intervallo sul 32 a 38. Dopo la pausa però Vaiano non si scuote e soffre la pressione avversaria non trovando il canestro, finendo sotto 20 e riducendo lo svantaggio solo nel finale a partita ormai andata.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter