Enic, bentornata serie B. Del Re: “Una cavalcata entusiasmante”

La fotografia del ritorno in serie B dell’Enic Firenze viene scattata a 6” dalla fine di gara 4. Dopo lo 0/2 ai liberi di Passoni, sul +1 arriva il momento della mossa a sorpresa. Fermo ai box da due partite per una lesione muscolare, Poltroneri in panchina incrocia lo sguardo di Del Re che lo chiama in campo. Serve la freddezza del leader per mandare definitivamente ko Agliana. Cambio immediato, Poltroneri entra in campo per Goretti, subisce il fallo sulla rimessa, va in lunetta e… il resto è storia: 2/2 e tutti a casa. Finale più bello non poteva esserci per la cavalcata del Pino Dragons, tornato in serie B dopo due anni. 40 partite giocate fra campionato e Coppa Toscana: 39-1 lo stupefacente record di una squadra inarrivabile per tutti a livello di C Gold. Lo ha detto il campo, giudice supremo.

Soddisfazione per tutti. Dalla società, che, dopo l’amaro finale della passata stagione, ha di nuovo scommesso su un gruppo di giocatori che cercava riscatto e riscatto ha ottenuto, fino all’allenatore. Marco Del Re, all’esordio da capo allenatore fra i senior, ha raccolto il massimo e ora si gode il trionfo. «E’ stata una cavalcata entusiasmante, bellissima, una promozione meritatissima – sottolinea l’allenatore livornese -. I ragazzi si sono meritati questo traguardo per il mazzo che si sono fatti durante tutto l’anno. Nel tempo siamo diventati una squadra vera. Le trentanove vittorie su quaranta partite non dicono che anche noi abbiamo avuto le nostre difficoltà: i momenti difficili ci sono stati, ma li abbiamo superati tutti insieme alla grande».

Del Re nel parlare della sua creatura («tutti sono stati davvero importanti») fa una distinzione solo per Poltroneri: «Un fuoriclasse, un giocatore che nell’arco di dieci mesi ha migliorato tutti i compagni con cui ha giocato. I due liberi in gara 4? Una mossa decisiva. Non si meritava l’infortunio nel momento più importante della stagione: con quei due liberi ci ha regalato la promozione. Giusto così».

Dopo la festa, è già tempo di futuro. Anche per Del Re. Lo scenario di un possibile accordo fra Fiorentina e Pino Dragons non lo spaventa. Lui ha chiaro in mente che cosa vuole dal futuro: «Mi piacerebbe rimanere e allenare in questo ambiente anche in serie B. Ci sono tante chiacchiere in questo momento, ma non le prendo in considerazione. Mi incontrerò con il presidente Borsetti e vedremo che cosa succederà».

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter