L’Urania va 2-0 con la difesa. Fiorentina spalle al muro

Niente da fare. La Fiorentina cade ancora al PalaIseo e ora, sotto 2-0 nella serie contro l’Urania Milano, si trova spalle al muro. Il combattimento di gara 2 va di nuovo a vantaggio della Super Flavor che mette la museruola a una Fiorentina troppo spuntata. Tradita da uomini simbolo come Vico e Cuccarolo, venerdì prossimo a San Marcellino (ore 20.30) la squadra di Niccolai dovrà vincere gara 3 per allungare la serie e non chiudere la stagione.

Gara difficile per la Fiorentina che almeno inizialmente mostra più grinta di gara 1. Bastone si mette in mostra, ma subito Scanzi controsorpassa (7-6). Le difese sono fisiche e aggressive. Niccolai e Villa buttano nella mischia i lunghi Cuccarolo e Paleari. La gran circolazione di palla della Super Flavor porta addirittura Piunti a far canestro in penetrazione, mentre la Fiorentina fa fatica a costruire soluzioni offensive vicino a canestro, Le alternative sono i tiri dal perimetro di Genovese e Savoldelli, ma la mira è storta. In difesa Niccolai ordina la zona, ma Scanzi la punisce (15-12), poi ancora Piunti e sempre Paleari allo scadere regalano sorrisi ai meneghini a fine quarto (24-19).

Cuccarolo non riesce ad incidere, gli arbitri non gli danno margini di manovra e gli fischiano sfondamento. La Fiorentina si infrange sulla difesa organizza da coach Villa mentre Negri è concreto e mette un 5-0 per il primo vantaggio in doppia cifra dell’Urania (29-19 al 12′). Berti scuote i suoi, la difesa viola tiene ma si carica anche di falli. Tourè segue il capitano e infine una tripla ignorante di Savoldelli riporta Firenze a -2 (35-33 al 19′). La furbizia di Simoncelli e i 4 liberi successivi mandano le squadre negli spogliatoi sul 39-33.

Nella terza frazione entra in gioco Genovese che, come in gara 1, si infiamma con le conclusioni dall’arco (43-41 al 25′), ma ogni volta che la Fiorentina ha la palla del sorpasso, si inceppa innervosendosi (vedi il tecnico a Vico, il peggiore dei viola). Così ne approfittano Simoncelli e Paleari (canestro e fallo); con l’aiuto della bomba di Santolamazza, Milano tocca il massimo vantaggio (55-44), prima che Bastone e Savoldelli ci mettano una pezza proprio prima dell’ultima pausa (55-48).

L’intensità difensiva dell’Urania blocca una All Food senza idee e Paleari, onnipresente in attacco e in difesa, porta i suoi a +12 (59-47). Milano sente l’odore del sangue e fa girare la palla in cerca del colpo finale, mentre i viola resistono grazie alle triple impossibili di Genovese (67-56). Quando la viola segna però Milano reagisce subito, prima con Scanzi, poi con Simoncelli, e dopo il secondo tecnico per Vico, la bomba di Santolamazza chiude virtualmente la contesa e fa esplodere il PalaIseo (75-59 a 2’30” dal termine). I restanti minuti serviranno solo per le statistiche, perché quello che conta è già successo. 2-0 Super Flavour e tre match point per chiudere la serie e accedere alla finale.

Il tabellino completo della gara

Super Flavor Milano 75
All Food Fiorentina 66

URANIA MILANO: Simoncelli 16 (1/1, 1/6), Santolamazza 6 (1/1, 1/3), Scanzi 13 (2/5, 3/7), Eliantonio 4 (2/3, 0/2), Piunti 12 (6/8, 0/1); Paleari 16 (3/6, 1/2), Negri 8 (1/4, 2/5), Perez (0/2, 0/3), Albique, Sedazzari ne, Toffali ne, Piatti ne. All. Villa.

ALL FOOD FIRENZE: Tourè 6 (3/9, 0/1), Vico (0/7, 0/1), Berti 9 (2/2, 1/3), Bastone 11 (4/10 da 2), Banti 5 (2/7 da 2); Genovese 18 (2/6, 4/6), Savoldelli 10 (2/4, 2/3), Cuccarolo 7 (2/5 da 2), Udom, Drocker ne, Caselli ne. All. Niccolai

Arbitri: Guarino e Lillo.
Parziali: 24-19, 39-33, 55-45.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter