Serie D, lotta serrata in vetta alla classifica. Si dimette coach Bini a Valdambra

Finite le feste inizia la fase cruciale del campionato di Serie D. Nonostante siano ancora 13 i turni da giocare un primo scossone si è visto nell’ultima giornata. Asciano ha riaperto la corsa al primo posto grazie al successo contro Grosseto, mentre Laurenziana e Vaiano hanno animato la corsa playoff. Partendo proprio dai risultati delle ultime due citate, entrambe hanno ottenuto due successi importanti tra le mura amiche. I biancorossi dopo un supplementare hanno avuto la meglio di Galli. Coach Calamai deve ringraziare la freddezza di Bigi in lunetta che ha messo i tiri liberi decisivi, ma finalmente dopo qualche infortunio di troppo (Colombini, Berti, De Peverelli) può festeggiare anche per il ritorno il gruppo di Scarselli (14 per lui) e l’inserimento di Leonardo Colombini, guarda classe ‘95, ex Pino e Bottegone (serie B) ma prodotti di casa colpito negli ultimi anni da troppi problemi di salute. Per Vaiano, anche loro a quota 18, successo interno contro Affrico. Il trio Bonari-Mariotti-Vannoni combina 42 punti e si sbarazza della giovane compagine fiorentina a cui non bastano le iniziative di Ardinghi e Cacciavillani per contrastare l’esperto team di coach Vaiani. Insieme a Laurenziana e Valbisenzio a quota 18 c’è anche Valdambra, coach Massimo Bini ha rassegnato le dimissioni accettate dalla società. La squadra in classifica è in caduta libera, e ha rimediato una sconfitta pesante sul parquet dei Jokers Legnaia, che dal canto loro si rilanciano proprio in vista del derby con i biancoblu di viale fanti.

Leggi tutte le news sulla Serie D fiorentina qui
Risultati e classifica aggiornata qui

Sopra a quota 20 c’è il Biancoverde che si aggrappa alla prestazione di Beconcini e reagisce bene alla partenza di Dionisi. I ragazzi di coach Sferruzza hanno avuto la meglio di Poggibonsi solo nell’ultimo periodo quando un tecnico di Tordini e l’espulsione di Romanelli (squalificato la prossima giornata) hanno tagliato le gambe ai senesi. Per una senese che piange invece ce ne è una che ride: Asciano ha infatti battuto Grosseto al Palagrandi riaprendo la corsa al primo posto. I biancoblu infatti sono ora secondi insieme a Campi a sole due lunghezze da Grosseto. Dietro queste tre c’è Certaldo che guidata dalla prova monstre di Barbieri (42 punti + 23 rimbalzi) non fatica a guadagnare i 2 punti contro Castelfiorentino. Chi invece ha faticato e non poco contro una “piccola” del girone è Sestese che ha la meglio di Firenze2 ma non senza qualche grattacapo.
La classifica vede ora quindi tre squadre in lotta per il primo posto (Grosseto, Campi, Asciano), altre tre in due punti che lottano per l’ultimo posto che concede il fattore campo al primo turno (Certaldo, Biancoverde, Sestese) e altre 5 in due punti che lottano per l’ultimo posto playoff. Insomma una classifica cortissima che renderà ogni giornata decisiva e determinante al fine della stessa.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticare la nostra app Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter