La Legadue chiede di congelare la riforma

Prova a far sponda sulla “disunità di intenti” di LNP una LegAdue decisa a chiedere il rinvio di un anno della riforma dei campionati col varo di Gold e Silver al nuovo governo-Petrucci. Il tema portante della prossima assemblea delle società del secondo campionato professionistico – al di là delle ipotesi di playoff a 12 o 14 squadre – sarà proprio questo, chiedendo un impegno a congelare l’unione delle forze dei due campionati di LegAdue e DNAnel nuovo format comune a 16+16 squadre e con regole di eleggibilità ed impiantistica congiunte. L’assist arriva dalla frattura in seno al direttivo LNP LegaDue-Basket3-300x1441sull’elezione del rappresentante in Consiglio Federale al di là delle difficoltà nel trovare 32 squadre in grado di rispettare i parametri di iscrizione al nuovo campionato.Ma la sensazione è che pur essendo la riforma “figlia” del vecchio governo Fip i nuovi vertici federali ne siano stati registi a distanza e la vorranno mantenere senza se e senza ma, dunque sulla “riqualificazione” dilettantistica della LegAdue e il doppio campionato collegato da playoff e playout congiunti non si transigerà nel 2013/2014 mantenendo il format già preventivato dalla stagione scorsa. Certo resta sotto molti aspetti da trovare il “modus operandi” per unire le due leghe e mettere a fuoco alcuni passaggi importanti sul piano burocratico ed amministrativo, ma a 20 giorni dalla prima riunione del nuovo consiglio federale (fissata per il 2 febbraio) e ad un paio di mesi dal varo delle Disposizioni Organizzative Annuali 2013/2014 cambiare di nuovo in corsa le regole di ingaggio sembra del tutto irrealistico…

fonte: La Prealpina

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter