Serie D, dopo i primi due mesi ecco cosa dicono le statistiche

Primo bilancio bimestrale per il campionato più fiorentino della regione quello della serie D. In testa, nella parte migliore della tabella (nell’immagine sopra) che abbiamo creato per rappresentare il miglior rapporto attacco/difesa, ci sono Grosseto, Campi e Certaldo, tre delle prime cinque squadre in classifica accomunate dal particolare, non da poco, dell’imbattibilità casalinga. I maremmani sono il migliore attacco del campionato, quasi 75 punti di media a gara, la cui metà è a carico del duo Roberti-Perin, rispettivamente il primo e il secondo nella classifica dei marcatori: 17.7 ppg per il centro biancorosso, 19.6 invece per il secondo. Per i gialloblu fiorentini, anche loro nella parte “tutta verde” dei rating, salta all’occhio il fatto che un solo giocatore, il play Bacci, supera la doppia cifra di media a gara (10.4), ma la forza dei campigiani è il quintetto che produce in media circa 50 dei 70 punti totali della squadra con un’equa suddivisione dei possessi nelle gerarchie di coach Gambassi. Certaldo invece oltre a mettere ben 3 giocatore nella top 15 dei cannonieri, può vantare la miglior difesa del campionato (55,5 punti a partita subiti) ma nonostante l’imbattibilità casalinga, non è la miglior difesa tra le mura amiche, titolo che invece spetta ai Jokers Legnaia, che al Filarete subiscono solo 48.6 punti ad incontro.

Risultati dell’ultimo turno e classifica Serie D qui

Nella parte migliore dei rating ci sono anche Club Biancoverde ed Asciano, due squadre che di fatto nell’ultimo turno si sono affrontate al PalaCoverciano dando vita ad un match divertente, che alla fine nonostante la rimonta biancoverde, è stato indirizzato in favore dei senesi grazie a 6 punti negli ultimi 60 secondi di Fatucchi. Asciano così conferma l’ottimo rendimento lontano dal Palagrandi, con 4 vittorie e solo un KO. L’assenza di Alfieri invece, seppur ben compensata da una bella prova di Balsimini (23 punti nel big match contro Grosseto sabato sera), ha fatto scendere le medie di squadra, ma i biancoverdi rimangono comunque al secondo posto in classifica e lo proveranno a difendere dagli assalti delle contendenti sabato al PalaAffrico, dove i padroni di casa hanno vinto solo una volta nei quattro match giocati in viale Fanti, anche a causa di una difesa che fa acqua da tutte le parti. I ragazzi di coach Soldaini subiscono troppo, peggio di loro solo Castelfiorentino e Firenze2, che però sono ancora al palo in classifica, almeno per ora, poiché infatti si incontreranno da avversari nel prossimo turno a San Marcellino.

Si salva dalla zona “rossa” Calenzano, che tuttavia non è riuscita ad espugnare il PalaMattioli perdendo per 55-45 contro Laurenziana. I biancorossi sono guidati dalla coppia Mendico-De Peverelli entrambi alla miglior stagione dal punto di vista statistico, 13.0 ppg per il play classe ‘97, mentre per il secondo prima stagione da senior oltre la doppia cifra di media. “ Il miglior attacco è la difesa “, sembra questo invece il mantra di Vaiano, Sestese e Jokers; tutte e tre subiscono meno di 60 punti a partita, ma solo i gialloblu legnaioli non riescono a scavalcare quota 60 segnati, con il solo Vienni (12.6 ppg) a ergersi tra i compagni di squadra, anche se il ritorno dell’ala Marco Tarchi potrebbe essere un valido aiuto per i ragazzi di coach Nudo, che hanno invece perso il giovane prospetto Susini per lungo tempo dopo il buon inizio di stagione. Chi invece si trova all’antipode di queste tre squadre sono Poggibonsi e Galli, che invece fanno dell’attacco la loro arma migliore, soprattutto gli aretini che in casa segnano oltre 80 punti di media, ma hanno perso l’inviolabilità del proprio parquet, nonostante i 35 punti di Fedeli che ha ritoccato con questa prestazione il season high dell’intero girone A della Serie D.

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticare la nostra app Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter