Per Amici bisogna fare i conti con Pesaro

Alessandro_Amici_Scavolini_Pesaro2012“E’ una scelta che ha fatto la società fin dall’inizio. Amici non si muove da Pesaro. Resta qua al 100%”. Il no secco e perentorio al ritorno di in maglia Firenze arriva in tarda serata. A darlo in esclusiva a Firenzebasketblog.it è , GM della .
Freddo e piuttosto frettoloso, Montini usa poche, ma incisive parole per sbarrare la strada a come-back in riva all’Arno di Amici.
Che la storia stesse prendendo una brutta piega lo si era capito già dal weekend, quando Zare Markovski aveva fatto capire che avrebbe gradito la permanenza di Amici. Dopo la sconfitta di domenica contro Varese, la posizione della società marchigiana non si è di certo ammorbidita. A niente è valso l’ottimismo sparso la scorsa settimana.
La sostanza è facile da rintracciare: nonostante che Amici continui a giocare spiccioli (2 minuti contro Varese, 5,2 di media in stagione), la non lo muove. A detta di Montini per tutta la stagione. Sostanzialmente identica la posizione di Massimo Sorrentino, uomo di riferimento dell’agenzia “3 Men Management” che cura gli interessi di “Cavallo pazzo”. “La notizia di oggi è che Amici non si muove da Pesaro – dice al telefono Sorrentino -. Ho avuto un colloquio anche oggi con Montini e la situazione è chiara. In Serie A tutto può cambiare da una settimana all’altra. Stiamo a vedere cosa succederà nelle prossime settimane.
Ma ad oggi la posizione di Pesaro è chiara”. Vorrei ma non posso. Ora vorrei, ma Pesaro non vuole. Riassumiamola così la telenovela che sta coinvolgendo la Pallacanestro Firenze ed Amici. Se un paio di mesi fa era Firenze a porsi qualche dubbio su un “Amici 2.0”, adesso ci ha pensato la a mettere un punto (momentaneo?) a questa storia. Con grande rammarico del giocatore, che oggi più di ieri, tornerebbe di corsa in città.
Marco Laganà

Marco Laganà

Le alternative – Ed ora? Firenze si sta guardando intorno. Il telefono del GM Jack Del Lungo è attivissimo. Qualche mossa verrà partorita, anche perché il k.o. di Casalpusterlengo non è piaciuto davvero per niente in società. In giornata sono stati offerti Bruno Ondo Mengue, esterno del ’92 di scuola Stella Azzurra, quest’anno in Legadue a Trieste, e Matteo Fallucca (’93), altro giovane di matrice stellina, poco utilizzato da Ferrara. Nessuno dei due fa strappare i capelli. Discorso simile per altri due giovani che vengono offerti in DNA: si tratta di Marco Laganà (’93 di Biella) e Eric Lombardi (’93 in prestito a Brescia).

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter