Fiorentina, lavori in corso. Piombino si conferma bestia nera

Lavori in corso in casa Fiorentina. Esordio grigio per la All Food che va ko a Piombino. Il PalaTenda si conferma ambiente ostile: terzo ko negli ultimi tre anni. Troppo più squadra quella di Andreazza rispetto a quella di Niccolai. Non una notizia questa se viene ricordato il lavoro sul mercato fatto in estate. Piombino ha cambiato due giocatori, la Fiorentina otto.

Dopo un mese e mezzo di preparazione, non stupisce quindi che abbia vinto la squadra che ha cambiato meno ed ha più chimica e meccanismi perfezionati. La Fiorentina da questo punto di vista ha molto da lavorare. Il primo tempo infatti è lo specchio dei lavori in corso in casa viola. Sempre un passo indietro, troppo porosa in difesa, poco aggressiva, la All Food affonda sotto i colpi di Bianchi, Fratto e Procacci. Piombino è efficace e bella da vedere: percentuali altissime e così all’intervallo il +16 è un parziale meritatissimo.
I problemi di falli di Berti hanno acuito il passaggio a vuoto dei primi due quarti. Il capitano è un elemento insostituibile nello scacchiere di Niccolai. Averlo avuto spesso in panchina ha spianato la strada a Piombino che però ci ha messo molto del suo.

Le pagelle della gara qui
Le videointerviste nel dopo gara a Berti e Andreazza qui

Nella ripresa, con Berti in campo e una attenzione difensiva maggiore, la Fiorentina ha fatto vedere qualcosa di buono. Niccolai le ha provate tutte, ruotando a più non posso uomini e quintetti diversi. In realtà la mossa azzeccata il coach viola l’ha pescata nell’ultimo quarto: la zona 2-1-2. Piombino si pianta e la Fiorentina piazza il parziale (1-13) che riapre i giochi. Savoldelli pimpantissimo, poi Bianconi e Berti e al 35’ siamo 65-59. Andreazza suda freddo e deve ringraziare Fratto (poi espulso per doppio antisportivo) per un canestro che profuma di ossigeno. La Fiorentina abbandona propositi di incredibile rimonta, quando dopo lo 0/2 di Pedroni, concede rimbalzo in attacco allo stesso Pedroni. Procacci nell’azione successiva in penetrazione batte Vico (70-62 al 37’). Finisce con la festa di Piombino dopo la bomba ancora di Procacci (75-65 al 38’). Per la Fiorentina vera, servirà tempo e tanto allenamento.

Solbat Piombino 77
All Food Firenze 71

PIOMBINO: Procacci 15 (4/9, 2/5), Pedroni 11 (1/3, 3/5), Mazzantini 7 (1/1, 1/2), Fratto 15 (6/8, 0/2), Persico 8 (2/6 da 2); Bianchi 15 (2/5, 2/7), Iardella 4 (0/2, 1/4), Riva 2 (1/1, 0/1), Molteni ne, Bazzano ne, Pistolesi ne, Mezzacapo ne. All. Andreazza.

FIRENZE: Berti 7 (1/3, 0/1), Vico 13 (4/10, 0/3), Bastone 6 (1/5, 0/2), Bianconi 11 (2/4, 1/5), Banti 4 (2/9); Savoldelli 21 (2/4, 4/6), Cuccarolo 7 (3/4), Iattoni 2 (1/1, 0/1), Drocker, Udom, Mancini ne, Ciacci ne. All. Niccolai.

Arbitri: Picchi e Di Gennaro.
Parziali: 24-20, 48-32, 64-46.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter