La All Food chiude la preseason con un successo a Empoli

Si chiude con un successo la preseason della All Food. Lo sprint nell’ultimo quarto (parziale 6-27) vale il successo nell’amichevole disputata al PalaSammontana di Empoli contro l’Use. Come quello disputato venerdì contro San Miniato, test molto utile quello giocato dalla squadra di Niccolai per ambientarsi nel clima da battaglia del campionato. Contro due avversarie che danno il meglio quando riescono a giocare con intensità e aggressività, la Fiorentina ha saggiato il livello del girone A. Non ci sarà da scherzare, né da prendere avversari sotto gamba dal prossimo 7 settembre. San Miniato e Empoli hanno messo in difficoltà la Fiorentina. Quello che voleva Niccolai per far capire a tutti i volti nuovi, che servirà diventare sempre squadra il prima possibile.

Rispetto a qualche distrazione di troppo in difesa evidenziata nella gara contro San Miniato, contro l’Use la Fiorentina ha saputo stringersi di più in difesa, specie nell’ultimo quarto. Ancora senza Vico (lunedì l’argentino sarà sottoposto a una risonanza magnetica per stabilire l’entità del problema al gluteo che lo tiene fermo ormai da una settimana), provato di nuovo il “quintettone” con Berti da guardia, Bastone da ala piccola e i due lunghi Bianconi e Cuccarolo. La fisicità dovrà essere un’arma che questa Fiorentina dovrà far pesare sull’avversario, gestendo ritmi e punteggi. Contro Empoli c’è riuscita in parte. Dopo un primo tempo equilibrato, nel terzo quarto il passaggio a vuoto con Empoli che in quel parziale ha fatto le cose migliori. Nota positiva come già detto l’ottimo sprint finale, dove Empoli è apparsa più stanca e con meno energie di una Fiorentina in crescita da quel punto di vista. Bene i lunghi, da Banti (miglior realizzatore) a Bianconi e Cuccarolo.

“Chiudiamo bene questa settimana di amichevoli, che spero ci sia servita per capire che cosa ci aspetta da domenica prossima nel campionato – sottolinea Andrea Niccolai -. Sia contro San Miniato che contro Empoli ci siamo trovati di fronte alle difficoltà che volevo che la squadra affrontasse, in primis giocare contro avversari intensi e aggressività. Dobbiamo crescere in difesa e imparare a comandare la partita, sfruttando la nostra fisicità. Questo è un processo che richiede tempo, ma sono soddisfatto della crescita della squadra e di come si sta applicando”.

Use 71
All Food 84

: Giannini 10, Stefanini 15, Sesoldi 9, Perin 5, Giarelli 10, Raffaelli 8, Falaschi, Corbinelli 5, Calugi, Antonini, Botteghi 9, Maltomini. All. Bassi.
ALL FOOD FIRENZE: Drocker, Bastone 12, Savoldelli 6, Iattoni 7, Berti 4, Cuccarolo 11, Banti 21, Bianconi 18, Udom 5, Mancini. All. Niccolai.

Parziali: 23-25, 45-43, 65-57.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter