Terzo stop consecutivo per la Brandini in Puglia

C’è un brutto regalo sotto l’albero di Natale della Brandini. La Pallacanestro Firenze raccoglie una bruciante sconfitta a San Severo. Nell’andamento della partita, il k.o. che esce in Capitanata assomiglia sinistramente a quello di lunedì scorso contro Chieti. Pessima partenza, Brandini sempre sotto, gara chiusa al 30′ e rientro coraggioso ma tardivo nell’ultimo quarto. Stop che non ci voleva per la squadra di Riccardo Paolini. Per trenta minuti Firenze ha sofferto la voglia di vincere di San Severo, che ha legittimamente comandato la contesa. Il parziale dell’ultimo tempino amplifica solo i rimpianti per una prestazione davvero brutta per tre quarti, solo parzialmente rimediata negli ultimi dieci minuti.

LA CRONACA – Primo quarto da incubo per Firenze che parte con il freno a mano tirato. San Severo, ferma da dieci giorni, aggredisce immediatamente una Brandini che sembra la stessa del primo quarto visto con Chieti. Scarponi è caldissimo, lo segue dalla lunga distanza Maggio e San Severo in meno di cinque minuti è sul +13 (19-6). Casadei è l’unico che riesce a dare qualcosa nei primi dieci minuti: dieci punti del lungo imolese sono fondamentali per non far precipitare la situazione. Il primo quarto si chiude comunque con l’EnoAgrimm in doppia cifra di vantaggio (29-18).
Il segnale di riscossa nel secondo quarto prova a darlo Max Sanna. Il capitano della Brandini ci mette volontà e punti per il -8 (37-29). Sembra decollare la lenta rimonta, ma in realtà è un segnale fasullo. San Severo infatti riparte con il bombardamento di Sirakov e soprattutto quello di Scarponi. Il tiratore romano è un rebus irrisolto per la difesa gigliata. Scarponi spara otto punti consecutivi che danno all’EnoAgrimm il massimo vantaggio proprio in chiusura di primo tempo (45-29).
Non è proprio giornata per la squadra di Riccardo Paolini. Spenta e senza ritmo in attacco, nella ripresa il brutto andazzo del primo tempo non cambia. Caroldi e Capitanelli cercano di ridurre il gap sul finire del periodo, ma le due triple consecutive di Scarponi e Maggio sanno tanto di chiusura dei giochi. Di nuovo fuoco dalla lunga e la Brandini piomba a -18 (64-46 al 30′).
Come nella gara di lunedì scorso contro Chieti, la sveglia per la Brandini suona a giochi compromessi. Ovvero nell’ultimo quarto. San Severo sul +18 smette di giocare e concede il fianco ad una Brandini prova a fare il miracolo. Rabaglietti cerca di riscattare una partita deludente per tre quarti con un paio di fiammate delle sue. Il parziale, sospinto da tutto il quintetto titolare, è importante (4-20) e catapulta Firenze sul -4 (70-66) ad un minuto e mezzo dalla fine. Ci sarebbe anche il tempo per aiutare gli spettri che aleggiano già nella mente di San Severo, ma la bomba del possibile -1 di Casadei non va. Firenze spende falli per mandare in lunetta San Severo. Iannilli con un libero ad una manciata di secondo dalla sirena chiude i conti.

- 73-66

ENOAGRIMM SAN SEVERO: Maggio 11 (2/3, 2/3), Gueye 9 (2/3, 1/6), Scarponi 20 (3/4, 4/10), Del Brocco 14 (7/10, 0/1), Iannilli 7 (2/5 da 2); Sirakov 10 (3/4 da 3), De Paoli 2 (1/1), Mirando, De Letteriis ne, Liguori ne. All.: Millina.

BRANDINI FIRENZE: Caroldi 12 (6/7), Rabaglietti 12 (3/5, 2/6), Spizzichini 11 (2/4, 0/1), Casadei 12 (2/5, 1/8), Capitanelli 12 (6/9, 0/1); Sanna 7 (2/5, 0/4), Galmarini (0/1 da 2), Giampaoli (0/1, 0/1), Magini, Braa ne. All.: Paolini.

ARBITRI:
PARZIALI: 29-18, 45-31, 64-46.
NOTE – Percentuali dal campo: San Severo 17/26 da 2, 10/24 da 3; Firenze 21/37 da 2, 3/21 da 3. Tiri liberi: San Severo 9/12, Firenze 15/16. Rimbalzi: San Severo 25 (Iannilli 11), Firenze 29 (Spizzichini 10). Assist: San Severo 10 (Maggio 4), Firenze 7 (Caroldi e Casadei 2). Palle perse-recuperi: San Severo 15-20, Firenze 20-15. Usciti per 5 falli: nessuno.

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter