Il fiorentino Andrea Zerini approda nel massimo campionato

Ve lo ricordate il giovane Andrea alla corte di coach Russo nell’anno Everlast della semifinale playoff con Osimo? In panchina dietro a Shorter, Damiao, Rotella e Cessel, Andrea studiava da ala da serie A. Infatti dopo quell’esperienza come under della Pallacanestro Firenze, il fiorentino classe 1988 fu mandato a Castelfiorentino nella serie inferiore dove iniziò a farsi valere sotto le plance per poi esplodere definitivamente una volta tornato in A Dilettanti con Ruvo di Puglia due stagioni fa: 35 partite con la maglia dei pugliesi, 28 minuti di utilizzo medio, 9,6 punti realizzati tirando con il 55,7% dalla media e 31% dall’arco dei sei metri e settantacinque) risultando (nel girone B) il primo in assoluto in termini di stoppate date.

Poi ecco la Lega2 con l’Enel Brindisi! Giunto in estate in punta di piedi, alla fine Zerini ha lasciato il suo marchio sulla conquista della serie A. E’ stato uno dei fattori nella serie finale dei playoff, soprattutto nelle ultime due gare con Pistoia, guadagnandosi la stima e la fiducia di Piero Bucchi e della società, la quale appena qualche mese fa, ha deciso di tenerselo stretto prolungandogli il contratto per anche in LegaA.

Firenze continua a sfornare giocatori validissimi che seguiamo con particolare interesse e un pizzico d’invidia per chi se li può godere ai piani superiori, per questo certamente una gioa, ma anche un rammarico.

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter