Nel derby con Cecina l’Use regala un’ottima prestazione

Ventuno punti di distacco, sei giocatori in doppia cifra (per l’ex Ravazzani anche la doppia-doppia con 17 punti e 14 rimbalzi), nove giocatori su dieci a canestro, trenta punti nel parziale finale. Stavolta iniziamo dai numeri a raccontare un’altra bella serata che la Computer Gross regala alla Lazzeri contro un avversario del valore di Cecina. Un 89-68 che consente ai ragazzi di Quilici di ripartire dopo la sconfitta di Cento ma che soprattutto rafforza sia l’immagine di solidità che dà questa squadra, sia il legame con la gente che inizia davvero ad innamorarsi di questo gruppo di ragazzi capace di regalare splendide emozioni.

E dire che si capisce subito che sarà la solita Use-Cecina di sempre, ovvero una gara tosta e difficile dove non manca mai una grande dose di sano agonismo. Gli applausi di inizio gara ai tanti ex (Bertolini e Cappa sulla sponda Cecinese, Falconi e Ravazzani su quella empolese) lasciano così spazio ai primi canestri e ai primi contatti. In casa Use inizia bene Falconi che parte in quintetto e ripaga della fiducia con i primi 4 punti biancorossi. Mentre Tessitori vede lievitare subito i suoi falli (2 nel giro di pochi minuti), la Computer Gross sorpassa sul 13-11 con Delli Carri e una bomba di Italiano (saranno suoi gli unici due tiri pesanti dei primi 20 minuti su ben 15 tentativi di squadra) fissa il 21-17 del primo tempino. Ravazzani segna il più 6, Tessitori commette il terzo fallo ma di scappare non se ne parla visto che Cecina impatta a 29 ed a metà gara siamo sul 35-34. Mariotti riapre le danze con la situazione falli che si aggrava per Tessitori che va a 4 e la coppia Manetti-Terrosi a 3. Per vedere un allungo bisogna aspettare la seconda metà di partita grazie a Falconi ed alla bomba di Manetti: 55-47. Anche se Cecina si riavvicina al 30′ (59-54) è qui che l’Use dà il primo scossone alla gara per poi dilagare nella frazione finale. Il parziale è subito di 9-0 (Terrosi, Sesoldi e Ravazzani) e sul 68-54 coach Campanella si rifugia in timeout. La sua squadra si scuote con Rischia e Tessitori ma prima Falconi ruba palla e serve Mariotti che appoggia a canestro e poi sempre Mariotti segna il 72-60. C’è aria di colpo di grazia e ad assestarlo è il solito Falconi: prima segna dall’arco il 75-60 e poco dopo dalla lunetta l’81-66. Finisce poi 89-68.

USE COMPUTER GROSS
Ravazzani 17, Mariotti 13, Terrosi 11, Falconi 12, Delli Carri 13, Manetti 5, Italiano 12, Falchi 2, Sesoldi 4, Berni. All. Quilici (ass. Fioravanti)

ELETTROMECCANICA CECINA
Bertolini 13, Bruni 10, Fratto 3, tessitori 15, Del Testa 5, Cappa 6, Rischia 14, Salvadori, Caroti, Viti ne. All. Campanella (ass. Bandieri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter