Senza Zani è dura, Legnaia capitola contro il Don Bosco

La Cantini Lorano Legnaia torna sconfitta dalla trasferta al PalaMacchia di Livorno e vede complicarsi il suo cammino verso la salvezza. Olimpia ancora senza Zani, a referto ma che non ha recuperato dalla distorsione alla caviglia, mentre il Don Bosco si presenta sul parquet con Fantoni, lungo aggiunto un paio di settimane fa dalla Pallacanestro Empoli e già sceso in campo la settimana scorsa contro Castelfiorentino.

Non è Fantoni, ma Cambi, il centro di Legnaia, il protagonista della prima azione della partita, suoi i primi due punti della gara. I gialloblu iniziano alla grande ritrovandosi a 5’21” dalla fine del primo quarto sul risultato di 4-11. Ben 7 punti di vantaggio per i ragazzi di Zanardo, desiderosi di un riscatto dopo le tre sconfitte subite contro Siena, Lucca e Pino Dragons. Fantoni si fa sentire sotto canestro, ma il suo apporto, in questa fase, non è sufficiente a fermare il gioco dei fiorentini. La prima frazione si chiude sul 9-18.

All’inizio del secondo quarto entrambe le squadre faticano a trovare la via del canestro. A sbloccare la situazione ci pensa il livornese Bianco, molto intraprendente, ma eccessivamente falloso, tanto che coach Russo poco dopo lo toglie dal campo perché già gravato di 3 falli. A questo punto la coppia Trillò – Del Secco porta i gialloblu sul +15 (10-25) a cui subito rispondono Fantoni e Zanini che, con i loro canestri, consentono al Don Bosco di andare alla pausa lunga sotto di soli 8 punti. Il tabellone segna 20-28 alla fine del primo tempo, la partita è ancora apertissima e la situazione falli è in perfetto equilibrio: 10 a testa.

Subito fuochi artificiali nel terzo quarto con Cambi, che segna dalla lunga distanza, una soluzione che il lungo fiorentino adotta spesso con ottimi risultati. A 7’09” sul 23-31 coach Russo rimette dentro Bianchi, troppo importante questo giocatore per lasciarlo in panchina in una gara cosi importante per la salvezza. A 4’24” sul 25-32 anche coach Zanardo fa la sua mossa: fuori Rosi e dentro Bandinelli, elemento che ha saltato la prima fase della stagione a causa di un infortunio. Il finale di quarto sorride ai labronici che, grazie ai canestri di Creati e Orsini riescono a portarsi in parità: 36-36.

Nell’ultimo quarto il Don Bosco prende il largo piazzando, in meno di 2 minuti un parziale di 8-0 che taglia le gambe ai gialloblu. A 6’51” dalla sirena l’ottimo Zanini con un tiro da due in sospensione porta i suoi sul 50-40. L’inerzia della partita è ora tutta a favore dei padroni di casa. I libero con cui Fantoni, a 3’44” porta il risultato sul 55-40 è quello che chiude la gara. Nei minuti finali Conti e Vienni provano, con poca fortuna, a ricucire il divario con i tiri dalla lunga distanza, ma è il Don Bosco a gestire il vantaggio e a vincere una partita che alimenta le speranze di salvezza dei livornesi. E’ di 61-44 il punteggio finale, un risultato difficile da pronosticare a fine terzo quarto, quando le due squadre erano in perfetta parità.

DON BOSCO LIVORNO 61
OLIMPIA LEGNAIA 44

LIVORNO: Bianchi 3, Creati 4, Graziani 8, Orsini 20, Fantoni 8, Calvi ne, Ense ne, Galeani ne, Zanini 10, Muzzati ne, Ceparano 5, Del Frate 3. Coach: Russo.

LEGNAIA: Nardi 7, Cambi 8, Rosi, Del Secco 7, Trillo’ 6, Bandinelli 12, Vienni, Conti, Ademollo, Zanussi 4, Zani ne, Tarchi,. Coach.: Zanardo.

Parziali: Parziali: 9-18, 20-28, 36-36
Arbitri: Matteo Landi e Davide Mariotti

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter