I quattro dell’Ave Maria sono troppo per l’USE Empoli, pronto riscatto viola

All Food Fiorentina cinica e versione diesel. Queste sono le maggiori indicazioni a livello caratteriale che emergono dalla vittoria dei Viola contro Computer Gross USE Empoli, gli ospiti sono riusciti a rimanere al comando del match per 18 minuti e spiccioli, ma quando la squadra di Niccolai è passata in vantaggio non si è più voltata indietro ritornando subito alla vittoria dopo la brutta parentesi contro Omegna.

I fiorentini non si sono più voltati indietro grazie anche alle prestazioni superbe al tiro di Genovese, Lucarelli e Grande. Trio capace di segnare da soli 69 punti (Empoli ne ha segnati 76 alla sirena finale), tutti utili anche per assestare il colpo vincente nel finale di partita. A loro va sommata anche la prova del quarto dell’Ave Maria per la solita e solida attitudine di Simone Berti, catalizzatore di molte azioni Viola. Nonostante i suoi problemi con i falli commessi ha prodotto risultati su tutto il campo (difesa, 4 rimbalzi e 7 assist).

Leggi anche le pagelle della partita: clicca qui.

Coach Bassi non ha molto da rammaricarsi, costretto a far fronte ad una squadra molto corta per un infortunio avvenuto nel terzo periodo a Giancarli (non appare niente di grave fortunatamente) e i troppi falli di Sesoldi e Marsili, spesso fuori dalla partita. Detto questo però Giarelli e Raffaelli (10 punti per il classe ’99) hanno messo in difficoltà i padroni di casa per tre periodi.

La classifica di Serie B Girone A: clicca qui.

La Fiorentina non impatta bene la gara, forse anche per delle scorie della sconfitta con la Paffoni, rimanendo sotto di 6 punti (21-27), si procede su questa falsariga fino ad un punto si svolta importante. La Fiorentina riesce infatti ad impattare sul 42 pari dopo una stoppata di Lucarelli su Baparapè e poi facendo correre la palla Berti che la consegna rapidamente nelle mani di Ondo Mengue (in crescita in questa partita) che appoggia la parità (al 17’). Il primo vantaggio della partita arriva di lì a poco, con una tripla di Lucarelli (che all’intervallo ha già 16 punti) per il 48-46 (al 19’). Nel terzo periodo la All Food inizia a scavare un piccolo solco, evitando sempre le rimonte, perlopiù estemporanee, egli ospiti arrivando sino al +7 66-59 (al 27’). E’ però il Genovese-time ad inizio quarto periodo con un suo personale 7-0 di break per il 64-74 al 32’ che decide il match.

All Food Fiorentina 96

USE Computer Gross Empoli 76

ALL FOOD: Genovese 25 (5/6, 3/8), Lucarelli 22 (7/10, 1/6), Grande 22 (5/11, 2/4), Mazzuchelli 8 (2/3, 1/3), Banti 7 (2/4, 1/2), Ondo Mengue 7 (2/2, 0/0), Berti 2 (1/1), De Leone 2 (1/1, 0/0), Erkmaa 1 (0/2, 0/1), Bargi (0/1), Gennai, Gelli (0/1 da tre). All.: Niccolai.

COMPUTER GROSS: Giarelli 16 (7/12, 0/1), Marsili 12 (4/9, 1/1), Raffaelli 10 (3/5, 1/1), Baparapè 9 (3/7, 0/1), Terrosi 8 (1/3, 1/7), Giancarli 6 (0/3, 2/4), Giannini 6 (3/5, 0/1), Berti 4 (2/4), Sesoldi 3 (1/1, 0/1), Antonini 2, Maltomini, Calugi ne. All.: Bassi.

Arbitri: Soavi e Uncini.
Parziali: 21-27, 51-46, 67-64.
Note – Percentuali dal campo: All Food 25/41 da 2, 8/25 da 3. Computer Gross 24/46 da 2, 5/17 da 3. Tiri Liberi: All Food 22/32, Computer Gross 13/20. Usciti per 5 falli: nessuno. Spettatori: 450.

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter