La Cantini Lorano vince lo scontro salvezza con la Synergy Valdarno

Successo importantissimo per la Cantini Lorano Legnaia che supera 69-52 la Synergy Valdarno, diretta concorrente nella lotta per la salvezza.I padroni di casa giocano con la classica divisa gialla con inserti blu, gli ospiti rispondono con un completo nero con bordi arancio e verde. Per tutto il primo quarto è Legnaia a dominare ai rimbalzi, mentre gli ospiti fanno della difesa la loro arma migliore. Poche comunque le emozioni nei primi 10 minuti di gioco. Il 10-9 che si legge sul tabellone alla fine del primo quarto segnala che i tiratori di entrambe le squadre non sono ancora entrati in partita.

Più scoppiettante la seconda frazione, merito soprattutto di Bartolozzi, play di riserva degli ospiti e Barchielli, lungo impegnato a contrastare la supremazia dei padroni di casa sotto canestro, ma il vero protagonista di questa frazione è Conti, guardia della Cantini Lorano. È lui, con i suoi tiri dalla media e dalla lunga distanza a mettere in difficoltà la difesa della Synergy. A 5’36” il punteggio è di 23-17. Tutto sembra andare per il meglio per i ragazzi di coach Zanardo, ma le cose si complicano a 3 quando, sul 27-20, Trillò commette il suo terzo fallo personale e viene richiamato in panchina. Gli ospiti ne approfittano e vanno al riposo sotto di 2 sole lunghezze: 28-26.

Il terzo quarto è un susseguirsi di emozioni con i ragazzi di coach Caimi subito in difficoltà e costretti a compiere 3 falli nei primi 3 minuti della frazione. L’inerzia della partita pare andare a favore della Synergy quando, a 3’42”, Calosi mette la tripla che regala il primo vantaggio ai neroverdi: 33-35, che diventa 33-36 a 2’35. L’Olimpia appare in grande difficoltà, sia in attacco che in difesa. Coach Zanardo affida allora la squadra ad Ademollo e il giovane play si fa trovare preparato guidando i gialloblu fino al 42-42 con cui si chiude il terzo quarto. È di Zani lo spettacolare canestro da 3 che consente alla Cantini Lorano di raggiungere la parità. La sensazione è che Valdarno non abbia approfittato del momento di difficoltà dei padroni di casa.

Passata la paura, Legnaia inizia il quarto quarto con una marcia in più e grazie ad un Trillò in forma strepitosa, scava piano piano un solco fra sé e la Synergy. Subito un parziale di 5-0 con 5 punti di Zanussi che porta i gialloblu avanti di 5: 47-42 a 9’34”. A 6’58” sul 54-47, la Cantini Lorano corre l’ultimo rischio, quando Trillò commette il quarto fallo, ma il numero 33 fiorentino resta comunque in campo a segnare canestri importanti. Saranno 14 i punti di Trillò nel tabellino finale, tutti punti segnati nel momento decisivo della gara. La partita si chiude a 4’41” quando una bella combinazione Trillò – Zanussi si conclude con il canestro di Zanussi che subisce anche fallo. Zanussi in lunetta sul 58-47, libero aggiuntivo sbagliato, ma rimbalzo conquistato da Tarchi che segna e porta il punteggio sul 60-47. Come direbbe Dan Peterson: “Mamma butta la pasta”. Partita praticamente finita, c’è spazio solo per la sostituzione di Trillò a 90″ dalla sirena, con il lungo ex Altopascio che esce fra gli applausi di tutto il Filarete.

A fine partita il presidente dell’Olimpia, Sergio Masi ha voluto sottolineare la grande prova di Ademollo che, come già era successo nella scorsa stagione, si è fatto trovare preparato. Bilancio di 2 vittorie e 2 sconfitte per Legnaia dopo le prime 4 gare. Un buon bottino per una squadra il cui obiettivo è la salvezza. Qualche problema invece per Valdarno, ancora fermo a quota 0 in classifica.

Cantini Lorano Legnaia 69
Synergy Valdarno 52

LEGNAIA: Zani 17, Nardi 9, Cambi 6, Rosi, Trillò 14, Vienni, Conti 6, Ademollo, Del Secco 3, Zanussi 7, Tarchi 7, Dozzani, Coach: Zanardo.

VALDARNO: Calosi 3, Brandini 6, Pellucchini 8, Innocenti 3, Norci 12, Bartolozzi 3, Mecaj, Barchielli 8, Ceccherini 5, Fusini ne, Dainelli 4, Corsi ne, Coach: Caimi.

Parziali: 10-9 28-26 42-42.
Arbitri: Di Salvo e Carlotti.

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter