Castelfiorentino ha la meglio su Legnaia solo nei minuti finali

Occasione persa per la Cantini Lorano che a Castelfiorentino gioca un bel basket per 35 minuti, ma poi l’esperienza dell’ ha la meglio e i padroni di casa si aggiudicano meritatamente la partita con il risultato di 71-63.

La partita ha un’importanza particolare per Castelfiorentino, reduce dalla burrascosa sconfitta subita contro la Pielle Livorno nella prima giornata. I ragazzi di coach Betti partono infatti contratti lasciando subito agli ospiti il pallino del gioco. E’ del lungo Del Secco il primo canestro della partita, una gara che vedrà proprio l’ in vantaggio per gran parte del tempo. A 5’31” dalla fine del primo quarto sono ben 6 i punti di vantaggio dei ragazzi di coach Zanardo: 6-12 grazie a una tripla di Nardi. Inizio di partita da incubo per l’ABC che soffre molto sotto i canestri. Ci si mette anche la sfortuna per il Castelfiorentino quando, sempre nel primo quarto Puccioni entra in campo per dar man forte ai rimbalzi, ma deve uscire dopo appena 20″ per un colpo ricevuto al viso.Il 13 -22 con cui si chiude la prima frazione sta pure stretto a Del Secco e compagni.

Nella seconda frazione è ancora Nardi a dirigere il gioco dell’Olimpia, ma i tanti falli commessi iniziano ad essere un problema per gli ospiti e alla fine della partita saranno un fattore decisivo. Nel secondo quarto Legnaia esaurisce il bonus quando mancano sempre 7’08” all’intervallo. Difficile difendere bene in questa situazione e così giocatori brillanti come Verdiani e Tozzi ne approfittano per perforare la difesa ospite. Il tabellone recita 34-36 quando le squadre vanno negli spogliatoi.

Terzo quarto all’insegna dell’equilibrio, con le due squadre che lottano punto a punto. Castelfiorentino fa leva sul gioco manovrato e i tiri da fuori, Legnaia si giova dello splendido stato di forma di Conti e della supremazia dei suoi lunghi sotto rimbalzo.

Supremazia che si esaurisce nel quarto quarto, quando il 51-51 con cui si era chiusa la terza frazione, si trasforma nel 59-58, punteggio con il quale si entra negli ultimi 5 minuti di gioco. Da questo momento in poi inizia un’altra partita. Nardi esce per 5 falli e i lunghi di casa iniziano a prendere il sopravvento su quelli ospiti. A 3’28” la situazione è ancora comunque di perfetto equilibrio grazie alla tripla di Zani che fissa il risultato sul 61-61. A questo punto coach Betti pesca il jolly e mette dentro Andrea Belli: sua la bomba che sigla il 65-62 e taglia le gambe all’Olimpia. E’ 71-63 il risultato finale, un verdetto che lancia al campionato un messaggio preciso: chi punta ad andare in Serie B dovrà fare i conti con l’.

Castelfiorentino 71
Legnaia 63

CASTELFIORENTINO: Montagnani 12, Belli Emanuele 3, Belli Andrea 7, Cecchi ne, Tozzi 8, Cantini, Calamassi ne, Daly, Verdiani 11, Puccioni 9, Delli Carri 11. Coach: Betti

LEGNAIA: Zani 10, Vienni, Conti 11, Cambi 5, Nardi 10, Ademollo 8, Rosi 3, Zanussi 4, Tarchi, Trillo’ 2. Coach: Zanardo.

Parziali: 13-22 34-36 51-51 71-63

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter