Tante conferme e alcune novità per la stagione alle porte dell’Avvenire 2000 di Rifredi

Dopo la prima squadra femminile, già al lavoro da una settimana, partono anche le ragazze under 16 e 14 dell’, agli ordini di coach Valentina Pavi, coadiuvata da Giulia Marangoni e Tommaso Staffi con una prima settimana di ricondizionamento fisico e sedute di allenamento in esterna. Saranno 27 le “piccole minions” che affronteranno questa stagione con due campionati giovanili, numeri che lasciano davvero ben sperare per il futuro di Avvenire e che riempiono di orgoglio la Presidentessa Resti.

La prossima settimana sarà invece la volta del minibasket, altro fiore all’occhiello della società, che vedrà anche quest’anno nel ruolo di responsabile Veronica Losi e di dirigente Stefano Viligiardi, con le seguenti categorie e istruttori: Pulcini e paperine istruttrice Veronica Losi, Scoiattoli e libellule istruttrice Giulia Marangoni, Aquilotti e gazzelle istruttore Tommaso Staffi.

Ai nastri di partenza anche la prima squadra maschile che affronterà il campionato UISP con tante novità a partire dall’allenatore. Da quest’anno infatti, i giocatori saranno sotto la guida di Stefano Brogi che avrà a disposizione, oltre i confermatissimi giocatori che hanno ben fatto nella passata stagione (Cheli Gianmarco, Clementi Alessandro, Dattilo Antonio, De Mezza Matteo, Mucelli Andrea, Piccioli Martino, Pizzolo Vincenzo, Pratelli Francesco, il capitano Rosini Dario, Savo Francesco, Sestini Lorenzo e Tosi Diego) anche innesti importanti come Cambi Francesco, Cammeo Cosimo, Capretti Tommaso, Casini Samuele, Filippi Mattia, Roscitano Iacopo (Dirigenti Stefano Viligiardi e Tommaso Staffi).

Gli ingredienti ci sono tutti per un’altra stagione esaltante che vedrà tutti e tutte, grandi e piccini, impegnati su più fronti e con numeri che crescono sempre rispetto all’anno precedente e che fanno ormai di Avvenire una realtà consolidata a Firenze ed in particolar modo nel quartiere 5.

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter