Amato torna a Firenze, la Florence riesce ad aggiudicarsela

La Florence aveva ancora in serbo un colpo per una pedina fondamentale in vista della prossima stagione di B femminile toscana, si tratta di Irene Amato, già cercata in estate. La nativa di Figline Valdarno, classe 1993 è un playmaker di 170 centimetri che vanta già molta esperienza in tutta la penisola. Conta comparsate in A1 con Lucca, tanta A2 (Salerno, San Salvatore Selargius) e una presenza importante in serie B come dimostrato lo scorso anno con Galli San Giovanni.

Dunque manca solo l’ufficializzazione affinché Amato sia a tutti gli effetti bianco-viola. Per il campionato sarà subito a disposizione, mentre potrebbero esserci dei problemi per la Coppa Toscana: “Dipende solo da impegni di lavoro programmati da tempo”, ci spiega la diretta interessata.

Con la Florence l’ex Galli si è subito trovata a suo agio: “Mi piace il modo con cui coach Pandolfi lavora e gestisce il gruppo, tra l’altro si è reso disponibile per poter gestire i miei impegni di lavoro con gli allenamenti. Inoltre conosco la maggior parte delle ragazze, con alcune delle quali ho giocato insieme nelle giovanili. Mi piace far parte di questo gruppo, sono molto affiatate”.

Infine anche un pensiero di Amato, che torna a giocare nella sua Firenze: “Chi gioca a basket sa bene che, nonostante le scelte di vita e le tante cose da fare, rinunciarvi è impossibile. Il basket ti entra dentro, ami il gruppo, la squadra e le emozioni da condividere. Quindi son contenta della mia piccola esperienza fatta e di poter continuare a divertirmi e giocare a casa mia“.

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter