L’LNP propone di rimodulare il calendario Dna

Ieri sera è arrivata l’ufficialità circa la proposta avanzata da alcune società di poter ricalendarizzare il girone di ritorno. Tutte le società di hanno ricevuto una lettera-proposta firmata dal presidente della Fabio Bruttini nella quale viene avanzata l’ipotesi di rimettere mano ai calendari.

Vista l’esclusione degli Eagles e l’annullamento di tutte le gare disputate da Bologna, per migliorare e razionalizzazione la stagione che attualmente prevede due turni di riposo in un girone a 18 squadre, la LNP, dopo aver ricevuto l’avallo della , ha di fatto sondato le società per capire se esiste o meno la possibilità di riformulare le diciassette gare del ritorno, riducendo i turni infrasettimanali e producendo una classifica non subordinata alle gare da recuperare.

Naturalmente il caso è del tutto particolare, perché fino a prova contraria nel mondo dello sport non è mai esistito che un formulato in estate sia stato riprodotto con una nuova sequenza a metà stagione. Ma dopo gli sconvolgimenti che hanno visto protagonista la DNA negli ultimi mesi (organico iniziale a 24 squadre, poi 19, infine 18 dopo l’esclusione degli Eagles), è arrivata anche questa “curiosa novità”.

Curiosa quanto probabilmente sensata nella forma, visto l’attuale format. Come si legge dalla lettera, la LNP per procedere alla formale richiesta al Settore Agonistico della FIP, ha bisogno della piena condivisione delle società. Cosa che difficilmente sarà ottenuta. Per tutta una serie di motivi. Sia, ad esempio, per problemi di calendarizzazione delle gare interne che ogni società fa non di mese in mese, ma all’inizio dell’anno, sia per costi relativi a trasferte già programmate con lauto anticipo, sia per questioni di opportunità relative al calendario stesso.

“La possibilità di rimettere mano al calendario esiste, ma deve ricevere il beneplacito di tutte le società – dice , direttore generale della LNP -, altrimenti la proposta sarà scartata e si proseguirà con l’attuale calendario con due turni di riposo”.

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter