Galmarini suona la carica, è gran sorpresa Enic in gara 1

Al PalaBertelli di San Giorgio su Legnano si concretizza una delle sorprese più inaspettate dell’intera serie B nazionale. L’Enic Pino Dragons Firenze riesce infatti nello scalpo esterno in un’ondivaga gara 1 in casa della LTC Sangiorgese, che non ha saputo sfruttare il fattore campo ed ha ceduto di fronte alla squadra gigliata galvanizzata da un Galmarini in versione superstar (20 punti e 13 rimbalzi in 27 minuti uscendo dalla panchina).

Oltre al 200 centimetri del 1995 coach Salvetti ha potuto contare su Passoni che non scende sotto la doppia cifra di punti segnati da inizio marzo ed anche stasera, dall’alto dei suoi 19 anni, ha registrato 14 punti (2/7 da tre punti ma 4/6 da due). Decisivi poi il solidissimo Rugolo (15 punti e 9 rimbalzi) al recupero dall’infortunio e l’altro classe ’97 Filippi, scoppiettante e utile con la sua intensità.

Ascolta l’intervista post partita di coach Salvetti: clicca qui.

Primo quarto complicato per l’Enic che tira solo 3/11 dal campo e trova all’inizio solo Galmarini più spigliato a canestro, Sangiorgese a sua volta non ingrana per cui il punteggio rimane in bilico: 13-10 dopo 8′. Gli ultimi secondi del primo periodo sono però un break di 6-0 casalingo, coronato dalla schiacciata di Toso per il 19-10 al 10′. I padroni di casa però nel secondo tempino impiegano sette tiri prima di trovare un canestro dal campo e l’Enic ne approfitta piazzando uno 0-7 di parziale con Rugolo protagonista (5 punti) per il 19-17 (al 14′). E’ un fuoco di paglia perché arriva subito la reazione per Priuli (4 punti nella frazione) e compagni che scrivono 6-0 (25-17 dopo 17′). Complessivamente nel primo tempo vince la paura e si va negli spogliatoi sul 30-21.

Le basse percentuali del secondo periodo

Il terzo periodo invece è manna dal cielo per i gigliati, i primi 6 minuti coincidono con un break di 2-22 che ribalta tutto e dà il primo, grosso, vantaggio all’Enic con Galmarini e Passoni in gran spolvero (32-43 al 26′). Sangio cerca di rifarsi sotto arrivando fino al -6 (37-43 al 28′) ma con un buon Di Giacomo si arriva comunque con un gap di 10 punti a fine terzo tempino (39-49). L’Enic non paga l’inesperienza ad inizio ultimo periodo, ma anzi aumenta le distanze fino al massimo vantaggio di 14 punti siglato da Filippi (43-57 al 33′), dunque arriva l’impresa nonostante poi i lombardi tornino a due soli possessi di scarto con Gorreri e Tomasini (53-59 al 38′). Ma questa volta Rugolo e Galmarini dicono di no, e assieme nel finale regalano un successo veramente inaspettato. Adesso direzione PalaCoverciano per quella che sarà una fondamentale gara 2.

LTC Sangiorgese 64
ENIC Firenze 71

SANGIORGESE: Tomasini 20 (6/13, 0/3), Benzoni 15 (3/9, 1/8), Tommei 9 (2/3, 1/7), Gorreri 8 (1/5, 2/8), Priuli 4 (2/3, 0/1), Toso 4 (2/3), Rossi 2 (1/3, 0/2), Cuccarese 2 (1/2), Nuclich (0/2 da tre), Pietro Ponzelletti (0/1). All.: Picarelli.

FIRENZE: Galmarini 20 (7/12), Rugolo 15 (2/4, 2/5), Passoni 14 (4/6, 2/7), Filippi 9 (4/8), Magini 5 (1/3, 1/5), Di Giacomo 4 (0/2), Terenzi 2 (0/2), Marotta 2 (1/1), Goretti (0/1), Cometti ne. All.: Salvetti.

Arbitri: Soavi e Vittori.
Parziali: 19-10, 30-21, 39-49.
Note: Percentuali dal campo: LTC 18/42 da 2, 4/31 da 3. Enic 19/39 da 2, 5/17 da 3. Tiri Liberi: LTC 16/19, Enic 18/21. Usciti per 5 falli: Priuli e Galmarini.

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter