Una Legnaia bella e sfortunata perde gara 3, si salva Altopascio

La Cantini Lorano perde gara 3 contro Altopascio e si avvia alla serie finale con Prato, una sfida al meglio delle 3 partite per decretare la squadra che scenderà in Serie C Silver insieme a Carrara e Fucecchio, già retrocesse al termine della regular season.

In questa gara 3 coach Zanardo deve fare a meno di Dozzani, infortunatosi ad inizio settimana e quindi presente in tribuna al PalaPertini di Ponte Buggianese insieme a Pietro Tarchi, altro giocatore che in questo momento ha qualche problema fisico. La partita inizia comunque bene per i gialloblu fiorentini che, guidati da un Nardi in gran spolvero riescono a superare spesso in velocità la difesa dell’Altopascio. Non brillantissima in questo quarto la difesa fiorentina che lascia troppo spesso liberi i tiratori rosablu. Il 21-14 con cui si chiude la prima frazione è un campanello d’allarme per gli ospiti.

Nel secondo quarto 8’30” dà segni di risveglio grazie a Cambi che realizza il canestro del 23-16, ma il giocatore che fa cambiare marcia a Legnaia è Andrea Ademollo, basti pensare che con lui in campo gli ospiti si riportano velocemente in parità: 25-25 a 6’27” dall’intervallo lungo. Chi si mette in mostra fra le fila di Altopascio è il lungo Vannini, 13 punti e 8 rimbalzi per lui a fine partita. Aldilà dei dati statistici segnati a referto, è lui il vero perno del gioco lucchese. Si va al riposo sul 36-35, la partita è ancora tutta da giocare.

Nella terza frazione che inizia bene per la Cantini Lorano: 38-39 a 8’35”, ma l’inerzia della partita volge presto a favore dei padroni di casa, che, grazie al buon lavoro svolto sia da Fiorindi che dal suo sostituto Ghiarè, riescono a portarsi sul 50-44 a 4’21”. Negli ultimi 3 minuti e mezzo della frazione, coach Tonti dà spazio a Trillò per porre rimedio alla supremazia di Legnaia sotto canestro. L’operazione riesce solo in parte, perché sono 3 minuti e mezzo in cui le squadre paiono fare a gara a chi commette più errori.

Quando inizia il quarto quarto la Bama Altopascio è sopra di 3 (53-50). E da qui in poi è un susseguirsi di emozioni. A 8’39”, sul 56-51, Zanardo mette dentro Nardi e il giovane playmaker fa sentire il suo peso portando la sua squadra a ridosso degli avversari: 58-56 a 4’51” dalla sirena grazie a un tiro libero proprio di Nardi. Le cose paiono mettersi male per Legnania a 2’48” dal termine quando Malalan è costretto ad uscire per 5 falli. A 2’33” Cappa, anche stavolta uno dei migliori in campo, porta i suoi avanti di 6 punti: 64-58. Zani si carica allora la squadra sulle spalle e la porta a pareggiare i conti: 64-64 a 7″ dal termine. Non è ancora finita perchè Fioridi subisce fallo a 3 secondi da termine e realizza 1 libero sui 2 a disposizione. Nell’azione finale è ancora Zani a prendersi la responsabilità del tiro, ma la sua conclusione dalla lunga distanza finisce sul ferro.

Altopascio è salva, Legnaia invece si giocherà tutto nella serie contro Prato.

Bama Altopascio 65
Cantini Lorano Legnaia 64

ALTOPASCIO: Fiorindi 11, Baroncelli 18, Cappa 15, Parrini 6, Vannini 13, Ghiarè 2, Pellicciotti ne, Mazzanti ne, Calderano, Siena, Trillò. All.: Tonti

LEGNAIA: Zani 19, Temoka 12, Conti 3, Nardi 12, Malalan 4, Vienni ne, Ademollo Andrea 4, Rosi ne, Tarchi Marco, Del Secco 1, Cambi 5. Ademollo Stefano ne, All.: Zanardo.

Parziali: 21-14, 36-35, 53-50, 65-64
Arbitri: Toscano e Biancalana

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter