All’Enic servirà un ultimo miracolo nei playout contro Sangiorgese

Quindici giorni di fuoco quelli vissuti dall’Enic Pino Dragons, che ha ottenuto il massimo profitto dopo la partenza difficoltosa di inizio anno coincisa con lo 0-10 sul tabellino vittorie-sconfitte, come ormai vi abbiamo già raccontato molte volte. Ma dopo essersi rialzata nelle ultime due settimane ha assestato colpi durissimi per cercare di mantenere la categoria, prima vincendo con USE Empoli e poi facendo suo lo spareggio thrilling a Domodossola. A questo va aggiunta l’esperienza nelle finali nazionali eccellenza per l’under 20, che i ragazzi di Salvetti hanno lasciato all’ultimo soffio dopo i gironi (vittoria con Cantù e sconfitte con Pesaro e Stella Azzurra). Proprio l’impegno con le giovanili ha permesso però ai gigliati di poter rifiatare maggiormente, perché tutti gli impegni sono slittati di una settimana.

Il 7 maggio è la data della gara 1 contro LTC Sangiorgese, una squadra che non ha lasciato ottimi ricordi nei tifosi biancorossi per la situazione controversa su Rugolo del novembre scorso. In compenso coach Salvetti è comunque sereno e sta cominciando a preparare la serie: “In realtà siamo proprio agli inizi, perché tra chi era impegnato con l’under 20, tra chi ha fatto terapia per recuperare dagli infortuni, abbiamo iniziato solo ieri ad allenarci di squadra mentre i giovani dell’under 20 riprenderanno a giocare da domani, perché devono prendersi due giorni di riposo. Sono felice per aver raggiunto il massimo traguardo possibile in stagione regolare (terz’ultimo posto) dopo la partenza deleteria, per cui adesso cerchiamo di recuperare Rugolo, ancora alle prese con la terapia dopo aver giocato a Domodossola con lo stiramento al polpaccio, e poi ci metteremo sotto con testa e corpo “.

“Sangiorgese è un cliente ostico – continua a spiegarci l’allenatore fiorentino – abbiamo sempre perso contro di loro, in casa in maniera rocambolesca e nettamente in trasferta. Sono una squadra approdata ai playout nonostante un roster allestito per puntare i playoff, dunque sarà senz’altro la favorita in questo turno. Però hanno anche perso le ultime quattro partite consecutivamente, mentre noi veniamo da 3 successi negli ultimi 5 match. Hanno tante armi da poter tirare fuori nei vari momenti della partita, Benzoni e Tomassini sono pericolosi, però pure quando non azzeccano grandi serate possono andare in doppia cifra Nuclich dalla panchina (classe 1998), Tommei e Gorreri che sono grandi tiratori. Insomma la squadra lombarda è completa, presentante ed atletica, ci dovremo preparare molto bene per fare un miracolo: mezzo sarà vincere un match in trasferta e l’altro mezzo vincere in casa”.

GARA 1 San Giorgio Su Legnano – Domenica 7/5 ore 18:00
GARA 2 Firenze – Mercoledi 10/5 ore 20:30
EVENTUALE GARA 3 San Giorgio Su Legnano – Domenica 14/5 ore 18:00

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter