Legnaia spreca un’occasione, è Certaldo a spuntarla al fotofinish

Seconda sconfitta consecutiva per la Cantini Lorano Legnaia che, dopo aver perso a Pontassieve nella passata giornata di campionato, viene fermata da Certaldo nel turno infrasettimanale.

La serata di padroni di casa inizia subito male subendo un parziale di 8-0 in avvio. Bisogna arrivare a 5’50 dalla fine del primo quarto per vedere i primi punti di Legnaia, è Cambi a metterli a segno dalla lunetta. Negli ospiti a mettersi in evidenza in questa fase è soprattutto Borgianni, efficace in attacco e sempre attento in difesa. La difesa a zona dell’Olimpia presenta qualche crepa a consente agli ospiti di chiudere sul 10-17.

Niente di irrimediabile e infatti i ragazzi di coach Zanardo nel secondo quarto trovano soluzioni più convincenti in attacco, anche grazie a Del Secco, sempre al centro degli schemi offensivi dei padroni di casa e sempre cercato dai compagni. La partita prende però uno strano andamento con Zani e compagni sempre a ridosso della Virtus Certaldo, senza però riuscire a superarla. A 8’51” dall’intervallo lungo, Ademollo mette una tripla che porta i suoi sul 15-19, l’inerzia della partita sembra cambiare, ma invece è Certaldo prima con Fimia e poi con Pucci a far capire chi comanda il gioco: 15-24 a 7’28. Si va al riposo sul 28-33 grazie a 2 punti messi a segno da Cataldo in entrata.

Al rientro dagli spogliatoi i tifosi di casa (circa 200 sugli spalti) si attendono che l’Olimpia riesca finalmente a colmare il margine di svantaggio, ma invece sono ancora i ragazzi di coach Baldini ad iniziare con il piede giusto grazie a un parziale di 5-0. La gara si fa nervosa e i falli non mancano. A 3’14” sul 35-42 la Virtus esaurisce il bonus, potrebbe esseee la svolta della gara, ma l’Olimpia non ne approfitta, anzi, a 2’46” Cataldo con un tiro libero fa comparire il 35-45 sul tabellone. Finale di quarto all’insegna dell’orgoglio gialloblu e risultato sul 39-45 ala fine del terzo parziale.

C’è tutto il tempo per recuperare e vincere la partita. Ademollo, ottimo anche stasera nel ruolo di play, fa sentire il fiato sul collo alla squadra avversaria: 46-48 a 7’26 grazie proprio a una tripla di Ademollo. Cataldo e Moroni portano però Certaldo fuori dalle sabbie mobili: 50-56 a 2’33” dalla sirena. I biancoblu ospiti assaporano la vittoria, ma dovranno faticare ancora per conquistarla. Ci pensano Zani e Malalan a risollevare le sorti della partita: 59-60 a 53″ dal termine. E’ Temoka a 4″ dal termine a portare i padroni di casa avanti di 1 punto: 61-60 grazie a un appoggio da sotto canestro. Baldini chiede time out e sulla rimessa Moroni è più furbo di tutti, scappa alla difesa di Zani e si insinua in area. Fallo di Temoka e Moroni in lunetta. Il play della Virtus è bravo a mettere a segno i due liberi che fissano il risultato sul 61-62. L’Olimpia avrebbe ancora un’occasione, ma il tiro della disperazione di Zani da metà campo si ferma contro il ferro, vince Certaldo. Pucci e compagni si portano a casa una vittoria che potrebbe valere una stagione.

Risultati e classifica dopo il turno infrasettimanale.

Cantini Lorano Legnaia 61
Virtus Certaldo 62

OLIMPIA LEGNAIA: Zani 12, Rosi, Nardi 3, Malalan 17, Cambi 10, Vienni, Ademollo 8, Temoka 5, Dozzani, Conti, Tarchi M. ne, Del Secco 6, All: Zanardo

VIRTUS CERTALDO: Cataldo 11, Moroni 11, Tognazzi 4, Borgianni 7, Pucci 18, Guainai ne, Fimia 5, Barbieri 2, Spampani ne, Lazzeri 4. Coach: Baldini.

Parziali: 10-17, 18-16, 11-12, 22-17
Arbitri: Frosolini e Boni

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter