Il derby tra Use e Abc va ai padroni di casa

Un terzo quarto assolutamente impensabile, con i gialloblu che non riescono a mettere a segno neppure un punto e i biancorossi che affondano un parziale di 23-0, decide il derbyssimo tra Use e ABC. Sarebbe potuta essere, e lo è stato nella prima parte, una gran bella partita, combattuta fino agli ultimissimi istanti, ma di fatto il sipario sul match è calato già al 30′, sul 57-32, con i castellani a -25. Una terza frazione fuori da ogni logica, ancor più difficile da capire se pensiamo che i primi due quarti sono stati ben giocati dai ragazzi di Angelucci, che sono stati spesso avanti e sono andati all’intervallo lungo con due sole lunghezze da recuperare (34-32). Niente che potesse far presagire quello che poi è accaduto al rientro dagli spogliatoi. Un break difficile da digerire se pensiamo anche che negli ultimi 10′ i gialloblu sono tornati fino al -13 (62-49), con in mano la palla del -11: una rimonta che chiaramente non è stata sufficiente per colmare il gap, divenuto oltremodo pesante, ma che sarebbe potuta bastare per decidere il tutto per tutto nelle battute finali, se il terzo quarto non fosse stato così disastroso. A questo si aggiunga, concedeteci di dirlo, qualche fischiata arbitrale quantomeno dubbia nell’ultima frazione, nel momento in cui la truppa castellana stava rialzando la testa e riportando l’inerzia a suo favore, ed è chiaro che in tal modo sia stato vanificato qualsiasi tentativo di rimonta.

Fa male, e tanto. Una sconfitta che brucerebbe in ogni circostanza, ma ancora di più in un derby così  sentito. Per l’ABC si tratta della quarta sconfitta consecutiva giunta a chiudere una settimana che lascia un bel pò di amaro in bocca. Adesso è arrivato il tempo di riflettere, di reagire, di trovare quell’atteggiamento mentale positivo che questa sera è mancato, quanto meno nella terza frazione. Chiaramente è stato tutto frutto di un atteggiamento emotivo e di un approccio mentale sbagliato, ed è su questo che adesso dobbiamo lavorare per tornare presto ad esultare e portare a casa punti che stanno divenendo sempre più preziosi.

In avvio di gara uno scatenato Puccioni fa pesantemente sentire la sua presenza sotto le plance, con gli esterni Tommei e Venucci che con grande determinazione trovano il 2-6. I biancorossi tornano in scia con Mariotti (5-6) e Falconi che realizza il primo vantaggio per l’Use (7-6). La frazione procede punto a punto finchè è ancora Falconi sul finale a trovare il +3 su cui si chiude il periodo (15-12).

Nel secondo quarto la tripla di Montagnani vale la parità (15-15), seguita dai canestri di Gruosso e Tommei che siglano il +3 ABC (18-21). E’ ancora il giovane n. 5 gialloblu che allo scadere dei 24” mette in caldo il massimo vantaggio ABC: 21-26. Ravazzani accorcia le distanze (25-28) e Italiano riporta i suoi a +1 (31-30), finchè è la tripla del giovanissimo Berni che manda tutti al riposo sul +2 Use (34-32).

Al rientro dagli spogliatoi accade quello che nessuno si aspettava e che di fatto assicura il derby ai padroni di casa: una ABC irriconoscibile subisce, senza mostrare segni di reazione, l’avanzata dei locali che affondano un parziale di 23-0 portandosi a +25 al 30′ (57-32). I ragazzi di Angelucci appaiono completamente scollegati, sia in fase offensiva che difensiva, e l’Use sostenuta dal pubblico di casa ne approfitta per allungare.

Si arriva dunque all’inizio dell’ultimo quarto con un gap davvero difficile da colmare, ma l’ABC sembra crederci e ben presto si porta a -13 (62-49) grazie ai canestri di Procacci e Montagnani e a una difesa sen’altro più aggressiva di quella vista nella terza frazione, che crea non poche difficoltà agli empolesi. Tommei non riesce a concretizzare la palla del possibile -11 che avrebbe definitivamente riaperto la sfida, e i vari tecnici e falli in attacco sanzionati ai gialloblu (35 il totale dei tiri liberi concessi ai biancorossi contro i 14 dei castellani) fanno il resto: l’Use amministra e chiude 73-56.

USE EMPOLI – ABC CASTELFIORENTINO     73 – 56
Parziali: 15-12; 19-20 (34-32); 23-0 (57-32); 16-24 (73-56)

Use Empoli: Falchi 2 (1/2, 0/1), Mariotti 12 (2/5, 2/4), Sesoldi 4 (1/2, 0/1), Terrosi 6 (0/3, 1/3), Manetti 9 (1/2, 1/6), Delli Carri 1 (0/1, 0/0), Italiano 10 (2/4, 1/5), Ravazzani 15 (5/10, 0/0), Berni 3 (0/0, 1/1), Falconi 11 (3/3, 1/2). Allenatore: Quilici.

ABC Castelfiorentino: Montagnani 11 (2/3, 1/6), Tommei 10 (3/7, 1/3), Belli ne, Zani 6 (2/7, 0/0), Alloatti 2 (1/1, 0/0), Procacci 12 (0/0, 4/7), Squarcina (0/1, 0/4), Venucci 6 (2/4, 0/2), Puccioni 7 (3/7, 0/0), Gruosso 2 (1/5, 0/0). Allenatore: Angelucci.

Arbitri: Solfanelli Leonardo, Sestini Marco

Note:
Tiri: Use 22/55 (40%, di cui 15/32 da due, 7/23 da tre) – ABC 20/57 (35%, di cui 14/35 da due, 6/22 da tre)
Tiri liberi: Use 22/35 (63%) – ABC  10/14 (71%)
Rimbalzi: Use 42 (31 dif, 11 off) – ABC 32 (26 dif, 6 off)
Palle perse: Use 19 (rec. 22) – ABC 22 (rec. 20)
Assist: Use 4 – ABC 4
Stoppate: Use 0 – ABC 1
Cinque falli: Procacci, Venucci, Alloatti (ABC)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter