Castelfiorentino impone la legge del più forte. Per Legnaia una sconfitta che non fa male

La Cantini Lorano Legnaia viene sconfitta da La Falegnami Castelfiorentino, una squadra che punta chiaramente al salto di categoria. Il risultato finale 65-77 è lo specchio perfetto di quanto visto sul parquet al PalaFilarete, soprattutto nella seconda parte della gara, quando gli ospiti impongono la legge del più forte.

I ragazzi di coach Zanardo infatti nei primi due quarti reggono bene l’impatto con il più quotato avversario, trovando anche ottime giocate. Due su tutte: il tiro da 3 di Dozzani che sblocca il risultato e soprattutto, la spettacolare azione di Nardi a metà del primo quarto, quando il play ex Pino Dragons parte in contropiede, supera l’ultimo avversario con un palleggio dietro la schiena, si invola verso canestro, segna, subisce fallo e poi trasforma dalla lunetta. A fine partita i punti messi a segno da Nardi saranno ben 17. La prima frazione di gioco si chiude comunque sul 19-21. Due punti di vantaggio per gli ospiti che dall’arco dei tre punti bombardano ad ogni occasione.

Nel secondo quarto la squadra di coach Bagnoli propone più soluzioni in attacco, dove grazie alla regia di Corbinelli, il Castelfiorentino non si limita a sparare dall’arco, ma trova spesso penetrazioni interessanti. Quando il diciannovenne play ospite viene momentaneamente sostituito a metà del secondo quarto, viene applaudito anche dai tifosi avversari. In questa fase della partita a preoccupare il coach de La Falegnami sono i tanti falli commessi dai suoi per provare a contenere gli attacchi della Cantini Lorano. Il 38-38 con cui le due squadre vanno al riposo, pare il preludio per un finale di partita punto a punto, ma non sarà così.

Legnaia gioca bene fino a metà del terzo quarto. Il tabellone segna 46-45 a 4’25” dal termine. Da questo momento in poi la maggiore intensità di Daly e compagni viene fuori. A 1’42 è ancora Corbinelli a lasciare il segno con una tripla che porta il match sul 47-53. Il quarto si chiude sul 49-56.

Ultima frazione con Zani che prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma gli attacchi dell’Olimpia iniziano ad essere poco lucidi, mentre quelli di Castelfiorentino sono micidiali. Quarto quarto senza storia: a 8’12” Corbinelli segna la tripla del 51-63 e qui la partita sembra finita. Chi avesse ancora dubbi se li toglie a 2’56” quando Montagnani segna da 2, subisce fallo e trasforma il libero aggiuntivo portando Castelfiorentino avanti di 16 lunghezze: 56-72

Quando suona la sirena il tabellone recita 65-77. Con questa vittoria Castelfiorentino continua la sua strada verso la Serie B, obiettivo alla portata della squadra. Per quanto riguarda Legnaia, questa è una battuta di arresto che poteva essere preventivata e che comunque lascia intatte le speranze di salvezza.

Cantini Lorano Legnaia 65
La Falegnami Castelfiorentino 77

CANTINI LORANO LEGNAIA: Zani 28, Temoka, Dozzani 8, Nardi 17, Malalan 4, Vienni, Ademollo A., Cambi 1, Rosi ne, Tarchi M. 5, Del Secco 2, Tarchi P.. All: Zanardo

LA FALEGNAMI CASTELFIORENTINO: Montagnani 24, Delli Carri 13, Sollazzi ne, Lazzeri 3, Cantini, Tozzi 9, Maestrini, Daly 10, Manetti ne, Corbinelli 18, Taiti,. All: Bagnoli

Arbitri: Bellucci e Venturini
Parziali: 19-21, 19-17, 11-18, 16-21

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter