Fiorentina inarrestabile, vince anche il derby con la Virtus Siena

Questa Fiorentina non fa prigionieri, ancora senza Longobardi si presenta a Siena contro la Virtus e porta a casa i due punti che la mantengono alta in classifica, tenendo il passo di Omegna e Moncalieri, vincenti anch’esse. Partita molto simile a quella con Montecatini, con la squadra di Niccolai sempre avanti nel punteggio, ma senza mai affondare il colpo finale capace di vincere la contesa anzitempo.

Scarica l’app di Basketblog
Android o Apple

Valentini realizza il primo canestro della gara e i successivi liberi di Bruno riportano la gara sulla parità, poi Lenardon realizza il vantaggio (4-2), ma da quel momento in poi Firenze allunga e non sarà più raggiunta dalla squadra di Braccagni, lo fa con Poltroneri da tre, una schiacciata di Valentini, poi Mazzucchelli che da una palla recuperata su Lenardon, realizza dall’area (4-9). Poltroneri è costantemente un problema per la difesa della Virtus che fatica in attacco a causa dell’aggressività dell’All Foods. Bianchi e Olleia cercano di riavvicinare gli avversari ma è Bloise che nuovamente dall’arco ricaccia indietro i padroni di casa (16-22). La difesa arcigna di Mazzucchelli limita pesantemente Lenardon, mentre Imbrò è più pericoloso, ma non basta ed è De Leone che regala il vantaggio in doppia cifra ad inizio secondo quarto (17-27), poi l’equilibro non sarà spezzato se non prima del riposo lungo grazie alle iniziative di Nepi (35-43).

Al rientro dagli spogliatoi la Virtus sembra rinvigorita e torna a -2 (41-43) con Bruno e una bomba di Nepi. Rosignoli prezioso sotto canestro, controbatte subito con un canestro dei suoi, poi ancora Nasello e ancora Poltroneri. È un batti e ribatti che però premia Firenze ancora con Rosignoli e una bomba di Bloise per un più confortante +8 (43-54). Imbrò e Bonelli non ci stanno e bombardano la viola per tornare a -4 (50-54). La squadra di Niccolai però non perde la testa e continua a proporre il suo gioco, anche senza Valentini che non rientrerà in campo nell’ultimo quarto a causa di un problema ad un adduttore (da verificare nei prossimi giorni). La Virtus non molla e nell’ultima frazione resta a poche lunghezze dalla Fiorentina senza però riuscire a riagganciarla definitivamente. Prima Motta e ancora Bloise sono attenti a difendere il risultato, mentre la Virtus inizia a sparacchiare dall’arco senza successo, per la Fiorentina arriva l’ora di mettere la firma sull’ennesimo successo dell’era Niccolai.

La Sovrana Pulizie – All Foods 67-76
: Nasello 14 (7/12, 0/2), Imbrò 11 (4/8, 1/5), Olleia 10 (4/8, 0/3), Bruno 9 (3/5), Nepi 8 (2/4, 1/1), Mirone 5 (2/2), Lenardon 3 (1/2, 0/6), Bonelli 3 (1/5 da 3), Bianchi 2 (1/4, 0/2), Neri 2 (1/2). All. Braccagni.
: Poltronieri 20 (4/9, 4/8), Bloise 15 (1/2, 2/6), Rosignoli 12 (6/7), De Leone 11 (4/6), Motta 7 (2/4, 0/2), Mazzuchelli 5 (2/3, 0/1), Valentini 4 (2/5), Bevilacqua 2 (1/1), Costi, Lorbis. All. Niccolai.

Arbitri: Perocco e Vigato.
Parziali: 16-25, 19-18, 17-18, 15-15

Note Virtus – Tiri liberi: 8 / 11 – Rimbalzi: 25 8 + 17 (Bruno 9) – Assist: 13 (Lenardon 6)
Note Fiorentina – Tiri liberi: 14 / 23 – Rimbalzi: 31 8 + 23 (De Leone 8) – Assist: 13 (Bloise, Rosignoli, Valentini 3)

Comments are closed.

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter