Agente Zero #2: Pasqua con chi vuoi ma Natale sul parquet

Ciao Ragazzi, scusate se non ci siamo sentiti per Natale, ma come sapete la pallacanestro non accetta soste, infatti abbiamo disputato 4 partite nel giro di 15 giorni. Colgo quindi l’occasione per farvi adesso gli auguri!

Come vi ho già detto e come sicuramente saprete il campionato e la Champions League non si fermano mai, per cui queste feste le ho passate giocando (che detto tra noi non è per niente male). È sicuramente un’atmosfera speciale perché un po’ tutti ci guardano e di conseguenza nessuno vuole fare brutte figure, le partite infatti sono piuttosto difficili solitamente (per fortuna la prima a noi è andata bene, +30 con Capo D’Orlando).

Dopo la partita di Basketball Champions League il 21 dicembre contro Cibona (anch’essa vinta) abbiamo avuto un paio di giorni di riposo, così sono tornato a casa per vedere un po’ di parenti e amici, diciamo per festeggiare il natale in anticipo. L’unico problema è che forse in diversi avevano avuto programmi simili ai miei. Non vi dico neanche quale tragedia sia stata rientrare ad Avellino il 23 sera: sembrava che tutta Italia fosse sull’A1!

Purtroppo le feste non sono riuscito a godermele fino in fondo con i miei cari; infatti una volta tornato ad Avellino ci siamo allenati sia per la vigilia che per Natale in preparazione alla partita contro l’Orlandina del 27 dicembre. Però mi ritengo fortunato perché ho potuto passare il natale con la mia ragazza, mia mamma e mia nonna: in una situazione anomala abbiamo comunque festeggiato assieme. Gli amici come sempre riuscirò a vederli solo a fine stagione, purtroppo.

Giocare sotto le feste però ha anche un altro lato della medaglia perché ti dà la possibilità di avere una cornice di pubblico molto importante. È bello vedere il palazzetto pieno in ogni settore, se poi i tifosi sono caldi come i nostri diventa una vera festa, infatti il derby contro Caserta a capodanno è stata la ciliegina sulla torta. Abbiamo avuto la diretta su Sky Sport, un palazzetto strapieno (circa 5000 spettatori), sfottò e fischi per tutta la partita da ambo le parti, partita punto a punto decisa solo nel finale. Magari non la situazione migliore per i deboli di cuore: ma che spettacolo!

PS: Abbiamo vinto noi :).

PPS: Buon anno a tutti e alla prossima!

Aspettando la prossima puntata potete continuare a seguire Andrea Zerini sui canali social principali: FacebookTwitterInstagram.

Clicca qui per leggere la prima puntata di Agente Zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter