L’Affrico non si ferma più, vince anche a Castelfiorentino

Quarta vittoria di fila per i biancoblù fiorentini che hanno bisogno di un supplementare per avere meglio dei castellani con il punteggio di 78-84.

Vittoria pesantissima dell’Affrico Basket Firenze, la squadra di Gabriele Giordani centra il quarto successo consecutivo (il terzo lontano da Firenze) sbancando Castelfiorentino dopo un tempo supplementare. Tante emozioni in una serata inadatta ai deboli di cuore. Attributi e voglia di vincere: la squadra c’è. Affrico sempre avanti. Castelfiorentino però conferma di essere una squadra ben allenata e con elementi di talento. Zani, Montagnani e Squarcina riaprono la partita. Il finale dei regolamentari è punto a punto. Proprio sulla sirena un tap-in di Zani forza l’overtime. Nonostante una situazione di falli pesantissima (out Udom, Toppino e Grilli), l’Affrico sa compattarsi e, con un quintetto davvero atipico, porta a casa il derby. Il collettivo fa la differenza. Menzione speciale per Riccardo Serena, non solo barometro della squadra, ma primo attore in momento decisivi della partita. Buon contributo anche da Cosimo Fontani. Di nuovo utilissimi sia Iacopo Coccia che Dimitri Sousa. Dalla panchina hanno avuto un peso specifico anche le triple di Grilli.
LA CRONACA – Partenza convinta di Castelfiorentino che con Squarcina apre subito il fuoco dalla distanza. Le due triple dell’ala e quella di Tommei producono il primo allungo de La Falegnami (9-5). All’Affrico ci vuole un po’ per ingranare in difesa. In attacco, dopo qualche ingenuità, entra in ritmo Udom. Cinque punti in fila del classe ’93 valgono il sorpasso (12-13). E’ cambiato l’atteggiamento in difesa. Fontani e Grilli tamponano bene le iniziative degli esterni di Castelfiorentino, soprattutto di Zani.
E’ sempre una questione di difesa. Il secondo quarto di grande sostanza dell’Affrico riparte sempre da lì. Castelfiorentino soffre la voglia di sbattersi ed aiutarsi degli affricani. Nei primi cinque minuti non si vede tanto in attacco. Paparella e Toppino sbagliano qualche tiro di troppo, ma l’Affrico dietro c’è sempre. Così, sul finire del quarto, al rientro di Serena ecco un allungo importante. Grilli segna dalla lunga, dalla panchina Coccia regala minuti preziosissimi dopo che Udom si è fatto pescare in un ingenuo terzo fallo. Castelfiorentino segna solo ai liberi con Venucci e Zani. La chiusura del tempino è perfetta: ultima azione con tre passaggi e tagli di Sousa che appoggia il +9 (24-33).
Come contro Senigallia, altro buon avvio di ripresa. Fontani, Coccia e Paparella spingono l’Affrico al massimo vantaggio (28-41). Un po’ di rilassatezza ed il quarto fallo di Toppino fanno perdere un po’ di concentrazione all’Affrico, che inizia ad attaccare con meno spaziature e più forzature. Ci mette decisamente del suo anche Castelfiorentino, sospinta dalla carica di Zani e soprattutto dalla grinta di Montagnani. L’esterno è l’anima del rientro castellano (41-46). Serve tutta la classe e la leadership di Serena per mettere una toppa sul momento di difficoltà. Il veneziano segna canestri importantissimi ed innesca i compagni. La tripla di Grilli regala alla squadra di Giordani anche il +12 (42-54). Al 30′ il tabellone dice 47-56.
Ultimi dieci minuti da assoluto batticuore. L’Affrico arriva sul più bello con il fiato corto e perde uomini chiave uno dietro l’altro. Prima Toppino, poi Udom. Castelfiorentino inizia a crederci e rimonta punto dopo punto. Squarcina è determinante nell’infilzare la difesa biancoblù. Grilli non demorde e fa ancora +8 (62-68). A tre minuti dalla fine La Falegnami prova il rush finale. Puccioni da sotto fa -2 (68-70). Ai liberi prima Fontani fa 2/2, poi dopo il canestro di Procacci, ancora Coccia fa 1/2 (71-73). Castelfiorentino ha l’ultimo possesso, Montagnani liberissimo sbaglia la tripla dall’angolo, ma a rimbalzo Zani pulisce tutto con il tap-in che vale l’overtime.
Nel supplementare la squadra di Giordani getta nel vero senso della parola il cuore oltre l’ostacolo. Senza lunghi, con anche Grilli presto fuori per falli, l’Affrico tiene il campo alla grande. Serena e Fontani sono i due uomini dell’allungo decisivo. Castelfiorentino si innervosisce, l’Affrico ne approfitta lucrando ai liberi il tecnico assegnato a Squarcina (74-80). Questa volta non ci sono più sorprese. Paparella ai liberi chiude i discorsi e regala la quarta vittoria consecutiva. Una vittoria da squadra vera.
La Falegnami Castelfiorentino-Affrico Basket Firenze 78-84 d.t.s.

LA FALEGNAMI CASTELFIORENTINO: Procacci 7 (1/1, 1/2), Montagnani 13 (4/5, 1/11), Zani 15 (4/7, 1/3), Squarcina 15 (2/3, 3/4), Puccioni 8 (4/5); Tommei 3 (0/2, 1/3), Venucci 10 (1/2, 1/6), Gruosso 5 (1/2, 1/1), Aloatti 2 (0/1 da 2), Belli ne. All.: Angelucci.
AFFRICO BASKET FIRENZE: Serena 17 (4/7, 3/4), Paparella 8 (1/5, 0/5), Fontani 15 (2/6, 2/5), Udom 11 (3/5, 1/1), Toppino 8 (2/7 da 2); Grilli 16 (1/6, 4/7), Sousa 4 (1/2 da 2), Coccia 5 (2/5), Bandinelli ne, Sferruzza ne. All.: Giordani.
ARBITRI: Stoppa e Aprea.
PARZIALI: 13-17, 24-33, 47-56, 73-73.
NOTE – Percentuali dal campo: Castelfiorentino 17/28 da 2, 9/30 da 3; Affrico 16/43 da 2, 10/22 da 3. Tiri liberi: Castelfiorentino 17/25, Affrico 22/28. Rimbalzi: Castelfiorentino 39 (Zani 12), Affrico 32 (Serena 7). Assist: Castelfiorentino 8 (Zani e Puccioni 2), Affrico 11 (Serena 5). Palle perse-recuperi: Castelfiorentino 24-18, Affrico 17-24. Usciti per 5 falli: Udom, Toppino e Grilli. Spettatori: 200.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter