La Brandini con Ferrara infila la seconda vittoria

Con un parziale di 11-0 negli ultimi dieci minuti la Brandini Firenze si prende la seconda vittoria in campionato ai danni della Mobyt Ferrara. Finale 79-66. Partita più equilibrata di quanto non dica il punteggio finale. Decisivo nel momento chiave Mattia Caroldi (18 punti). Serata da dimenticare per una Ferrara che, quando la partita è emotivamente girata, è scomparsa dal campo. Per gli estensi Campiello è stato il miglior marcatore a quota 16 punti.

 

La cronaca- Palla sistematicamente in post. L’ordine di Alberto Morea è chiaro e Ferrara esegue bene. Dopo la buona partenza di Firenze (5-0), i possessi affidati a Benfatto generano i falli di Capitanelli. Il lungo ciociaro spende in un amen tre falli. Paolini, quando Capitanelli ha già due falli, lo lascia sul parquet. Un errore perché nel possesso successivo Capitanelli spende il terzo, ingenuo fallo, concedendo anche il canestro a Benfatto (7-10 -6’29”). Il “quintettone” dei gigliati si abbassa subito, con Spizzichini spostato da ala forte. Dopo Benfatto, fa danni dal post anche Benfatto (8-14). Ferrara ha l’inerzia della partita, ma si lascia scappare Casadei. Il lungo imolese (12 punti nel 1° quarto con 4/5 fa 3) è il salvagente di Firenze, che si aggrappa a lui per rimanere a contatto (21-21 al 10′).

Paolini prova a mischiare le carte riponendo difese miste. Ferrara ci mette un paio di possessi per capire che aria tira, poi fa bingo dalla lunga con Gabriele Spizzichini e Fallucca. La partita rimane molto equilibrata, perché Firenze risponde con Caroldi e Capitanelli. Percentuali più basse, per un paio di minuti non si segna. All’intervallo Firenze ha il muso avanti (36-34). Per Ferrara c’è un grande assente: Ferri con 0 punti e 0/4 dal campo, 3 perse, -6 di valutazione.

Inizio contratto di Ferrara, con Ferri che prova in tutti i modi ad entrare in partita. Firenze con Caroldi e Spizzichini prova a scappare (45-38), ma presto deve allarmarsi per la situazione falli dei lunghi. Prima Capitanelli si becca la quarta penalità, poi tocca a Casadei farsi pescare con le mani nella marmellata. La Mobyt, dopo aver tenuto botta grazie ad un preciso Casati, in area prende troppo vantaggio su una Brandini costretta a giocare con Spizzichini unico lungo e quattro falli. Benfatto fa la voce grossa, anche Brandani dalla panchina dà minuti di qualità (55-59). Mobyt avanti all’ultima mini-pausa (57-59).

Firenze con la banda di nanerottoli ad annaspare contro i chili ed i centimetri di Campiello e Benfatto non può continuare a giocare. Paolini se ne accorge presto e rischia subito Capitanelli e Casadei. Mossa azzeccata, perché la Brandini torna ad essere fisica in difesa, mentre in attacco trova spazi nuovi dove Caroldi si butta come un topolino nel formaggio (66-62 -4’43”). Ferrara, dopo aver toccato il -2 (68-66), perde di nuovo la bussola. Il voler entrare per forza in area diventa un’assurda tattica. Benfatto sbatte contro i raddoppi, generando palle perse che Firenze converte in liberi importanti. Nonostante l’uscita per falli di Casadei, Firenze prende coraggio e porta la partita a casa. Caroldi è da monumento nel parziale decisiv. L’azione chiave ad 1’39” dalla fine. Il regista veneziano prima ruba palla a Benfatto, poi sul cambio difensivo piazza la bomba della staffa (75-66). Mobyt assente dal campo ormai da un paio di minuti. Per Firenze festa meritatissima.

 
Brandini Firenze-Mobyt Ferrara 79-66

BRANDINI FIRENZE: Caroldi 18 (3/7, 3/4), Rabaglietti 6 (3/5, 0/7), Spizzichini S. 13 (5/8, 0/2), Casadei 19 (0/3, 5/10), Capitanelli 10 (3/3 da 2); Sanna 10 (3/5, 0/1), Magini 3 (1/1 da tre), Braa (0/1 da 3), Marotta ne, Galmarini ne. All.: Paolini.

MOBYT FERRARA: Ferri 8 (3/8, 0/1), Spizzichini G. 10 (2/5, 1/4), Cortesi 9 (3/6, 1/2), Campiello 16 (6/7, 1/3), Benfatto 12 (3/6, 1/1); Casati 8 (0/3, 2/2), Brandani 3 (1/2 da 3), Fallucca (0/1 da 3), Castelletta, Berti ne. All.: Morea.

ARBITRI: Chersicla e Pansecchi.
PARZIALI: 21-21, 36-34, 57-59.
NOTE – Percentuali dal campo: Firenze 17/31 da 2, 9/26 da 3; Ferrara 17/35 da 2, 7/16 da 3. Tiri liberi: Firenze 18/24, Ferrara 11/15. Rimbalzi: Firenze 29 (Casadei 9), Ferrara 28 (Benfatto 11). Assist: Firenze 14 (Rabaglietti 5), Ferrara 10 (Cortesi e Benfatto 3). Palle perse-recuperi: Firenze 16-21, Ferrara 21-16. Usciti per 5 falli: Casadei. Spettatori: 300

All Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter