L’Abc fa rispettare il fattore campo, battuta Civitanova

Il copione doveva tingersi di gialloblu, e così è stato. Nell’atteso esordio casalingo i ragazzi di Massimo Angelucci si impongono sulla Virtus Civitanova Marche, portando a casa i primi due punti della stagione e riscattando l’opaca prestazione della scorsa settimana a Montegranaro. Tra l’altro si affrontavano due formazioni entrambe affamate di punti: anche gli ospiti, infatti, dopo la sconfitta al fotofinish rimediata tra le mura di casa contro la Virtus Siena, erano giunti a Castelfiorentino determinati a fare risultato, quindi erano tante le motivazioni in campo, sia dall’una che dall’altra parte. Una vittoria che doveva assolutamente arrivare, sia per il morale, sia per mettere subito una pietra sopra ad un inizio storto, da cui era necessario rialzarsi immediatamente. Certo, non è stata la partita perfetta, viste soprattutto le percentuali al tiro ancora da migliorare, ma è stata una partita giocata con carattere e intensità: in campo è sceso un gruppo che ha mostrato grande coesione, riuscendo a trasmettere questo entusiasmo anche al pubblico, che aveva letteralmente riempito le tribune del Pala ABC. Un clima bello, insomma, aspetto senz’altro essenziale per partire con il piede giusto: adesso dobbiamo riuscire ad oliare al meglio i meccanismi, migliorando le percentuali e trovando quella freschezza che ancora manca visti i pesanti carichi atletici che ancora gravano sulle gambe dei ragazzi gialloblu, ma i cui frutti potremo ritrovarli nella seconda parte di stagione.

Dicevamo una partita da cui trarre indicazioni su cui lavorare, ma che ha comunque avuto il finale che tutti aspettavamo. Una vittoria importante, inseguita e afferrata. Un gruppo che non ha mai mollato, riuscendo, nei momenti di difficoltà, a riprendere in mano la gara e portarla fino in fondo, con attenzione e lucidità. Abbiamo visto una squadra nel vero senso della parola, ed è stata la vittoria di un gruppo che ha dimostrato di crederci fermamente.

Adesso il tempo di riflettere sugli errori commessi, e poi di nuovo a lavoro per preparare un’altra difficile trasferta: Rimini.

Buona partenza dell’ABC, priva di Squarcina (in panchina solo per onor di firma) a causa di un problema alla schiena che ha costretto l’ala gialloblu al riposo forzato: i ragazzi di Angelucci partono con il piede sull’acceleratore trovando il +7 al 7’ (14-7). Ma Civitanova risponde con Boffini che dalla lunetta firma il -4 su cui si va al primo mini-break (17-13).

Al rientro Donati centra il -2 (17-15), ma la tripla di Tommei riporta i padroni di casa a +6 (22-16) al 16’. Civitanova risponde con Gotti (22-18 al 17’), ma è ancora Tommei a castigare dall’arco per il nuovo +7 ABC (25-18 con 2’30’’ da giocare). Caldarelli ristabilisce il -5 (27-22) con un minuto da giocare prima dell’intervallo: lo stesso Caldarelli va in lunetta e realizza 1/2 (27-23), ma la penetrazione bruciante di Procacci spacca in due la difesa per il nuovo +6 gialloblu (29-23) su cui si va all’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi Montagnani commette fallo tecnico: dalla lunetta Boffini realizza 2/2 e Civitanova si riporta a -4 (29-25). Donati su assist di Principi sigla il -2 (31-29 al 24’), ma l’ABC risponde con Alloatti su rimbalzo offensivo (33-29). Due canestri consecutivi di Donati valgono il primo vantaggio per Civitanova (33-34 a 2’30’’ al termine della frazione). Ultimo possesso in mano ABC: sulla sirena Tommei tenta il tiro della disperazione dalla lunghissima distanza e centra il nuovo +2 gialloblu (40-38).

Il pubblico si scalda e iniziano gli ultimi 10 minuti: 2+1 di Zani per il +5 ABC (43-38), ma Civitanova risponde con la tripla di Boffini (43-41 con 8’30’’ da giocare). Al 34’ antisportivo a Zani: Caldarelli dalla lunetta realizza 1/2 (45-43), ma nell’azione successiva Gotti commette sfondamento su Puccioni ed è proprio Zani che va a concludere per il 47-44 al 36’. La tripla del capitano castellano aumenta il gap (52-46 al 37’). Quando mancano 20’’ al termine Montagnani realizza il +5 ABC (55-50). Caldarelli in penetrazione trova il -3 (55-52), ma sul fallo sistematico l’1/2 di Zani dalla lunetta chiude i conti: sulla sirena il tabellone segna 56-52, la festa gialloblu può avere inizio.

56
VIRTUS CIVITANOVA MARCHE 52

ABC Castelfiorentino: Montagnani 7 (2/8, 0/7), Tommei 9 (0/5, 3/5), Belli ne, Zani 15 (5/9, 1/4), Alloatti 6 (2/3, 0/0), Procacci 6 (3/5, 0/4), Squarcina ne, Venucci (0/0, 0/1), Puccioni 10 (4/7, 0/0), Gruosso 3 (1/3, 0/3). Allenatore: Angelucci.

Virtus Civitanova Marche: Caldarelli 8 (2/2, 0/2), Arbuatti ne, Tessitore 5 (2/3, 0/1), Gotti 6 83/7, 0/0), Fabi (0/4, 0/1), Boffini 12 (1/3, 2/8), Ferraro ne, Saponi 6 (2/6, 0/1), Donati 11 (5/9, 0/2), Principi 4 (1/3, 0/1). Allenatore: Rossi.

Parziali: 17-13; 12-10 (29-23); 11-15 (40-38); 16-14 (56-52)
Arbitri: Furlan Leonardo, Chiodi Andrea

Note:
Tiri: ABC 21/64 (33%, di cui 17/40 da due, 4/24 da tre) – Civitanova Marche 18/53 (34%, di cui 16/37 da due, 2/16 da tre)
Tiri liberi: ABC 10/15 (67%) – Civitanova Marche 14/23 (61%)
Rimbalzi: ABC 38 (24 dif, 14 off) – Civitanova Marche 45 (31 dif, 14 off)
Palle perse: ABC 19 (recuperate 27) – Civitanova Marche 26 (recuperate 19)
Assist: ABC 8 – Civitanova Marche 4
Cinque falli: Alloatti (ABC), Gotti (Civitanova Marche)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter