Basket A2 Femminile, Palagiaccio arrugginito e Patti vince a Firenze

Il Palagiaccio dopo quasi due mesi e vari problemi col Covid-19, torna a giocare in campionato. Rimedia una sconfitta 64-73 con l’Alma Patti neo promossa come le fiorentine. Più energia e grinta per le siciliane che fin dall’inizio ha spinto sull’acceleratore mettendo in a affanno la formazione di coach Corsini.

Leggi tutte le news sul basket femminile qui
Risultati e classifica aggiornata qui

Una lunga rincorsa è quella delle fiorentine che subiscono tanto la pressione a tutto campo delle ragazze di Buzzanca. Il resto lo fanno Galbiati e Cupido che sanno ben aggirare la difesa di casa. Pochobradsha è usata poco e non riesce ad incidere, ci pensano allora Marta Rossini e la Poggio a tenere la gara sempre aperta, tanto che è proprio una tripla della giovane biancorossa a segnare la parità sul 53-53 con ancora 8′ da giocare. Gara aperta ma invece la Pff finisce le pile, due palle perse in sequenza generano due azioni da 3 punti (canestro e fallo) che segano le gambe al Palagiaccio. Firenze di fatto non riesce a reagire e Patti vìola per prima in questo campionato, il campo di San Marcellino.
Una sconfitta che ci può stare, viste le poche gare giocate del girone d’andata (8 su 13) e le problematiche di preparazione fisica, che di certo non compromette la stagione, ancora ampiamente da giocare.

Palagiaccio Firenze 64
Alma Patti 73

PFF FIRENZE: Rossini M. 19, Calamai, Cabrini 8, Perini 10, Rossini S. 5, Pochobradska 6, Scarpato, Salvucci, Poggio 9, Conti 4, Donadio 3, Valentino. All.: Corsini

ALMA PATTI: Coppolino 2, Stoichkova 3, Galbiati 22, Merrina, Cupido 22, Sciammetta ne, Diouf ne, Verona 13, Kramer 2, Boccalato 2, Manfrè 7, Caliò ne. All.: Buzzanca

Parziali: 15-21, 34-39, 47-51
Arbitri: Manco e Pietro Rodia
Statistiche complete

Cabrini (PFF) in attacco contro Patti

Per ricevere le ultime news sul basket a Firenze, le anticipazioni e i nostri aggiornamenti prima di tutti, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter
E non dimenticate l’app per Android: scaricala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *