Fiorentina “leggera” ma combattiva. Salieri: “Lo spirito è quello giusto”

«Avanti con fiducia». La sconfitta contro la Vivigas Alto Sebino non ha scalfito il morale di Stefano Salieri. L’allenatore della Fiorentina Basket ha riguardato più volte la partita disputata in Lombardia. Pregi e difetti, aspetti positivi e momenti di black-out: il tecnico di Castel San Pietro per prima cosa esalta lo spirito di squadra della sua Fiorentina. «Al di là della sconfitta, questa squadra ha confermato di avere uno spirito ed una voglia di lottare sempre – dice Salieri -. Senza uno spirito da combattenti, avremmo perso di trenta. Invece siamo sempre rimasti agganciati alla partita, pur combattendo contro un avversario più grosso e più forte».
Il differente tonnellaggio e la forza della Vivigas nel pitturato hanno squilibrato una contesa che ha una chiave di lettura evidente nel differenziale a rimbalzo: +20 per la Vivigas. «Abbiamo subìto molto a rimbalzo – prosegue Salieri -. Sappiamo però di essere un cantiere aperto e che, per salvaguardare la categoria, dovremo aggiungere qualcosa sotto canestro. Il rammarico più grande è relativo all’approccio che abbiamo avuto. Il primo quarto è stato pieno di confusione. La conferma generale comunque è che questa squadra si esprime meglio con un assetto con quattro esterni ed un solo lungo. Le cose migliori le abbiamo prodotte con Vignali centro e quattro piccoli».
Tourè e Bianchi hanno confermato le prestazioni solide dell’esordio con Padova. La panchina, con Lasagni e Caroli in doppia cifra, ha dato un contributo sostanzioso. Assenti o quasi invece Giampaoli e Marusic, ovvero i due giocatori più esperti della Fiorentina. «Lasagni, Caroli e Facchino hanno dato tantissimo uscendo dalla panchina – sottolinea Sally -. Giampaoli e Marusic sicuramente non sono andati bene. Sono però sicuro che entrambi si sbloccheranno. Sanno che senza il loro contributo, la squadra fa fatica. Ma questo per loro non deve essere una pressione, ma uno stimolo per fare meglio».
La preparazione per la prossima partita contro la Gimar Lecco (sabato a San Marcellino alle ore 21.15) è già iniziata. Ci sono da valutare le condizioni di Andrea Vignali, uscito a Costa Volpino per un colpo all’anca. Sono state escluse complicazioni ossee, da valutare se il lungo sarà o meno a disposizione per quella che, classifica alla mano, si prospetta già come una partita da vincere a tutti i costi.

FONTE: La Nazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per ricevere le ultime news, unisciti ai nostri canali Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Instagram | Twitter